NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Aperto per restauri: uno strumento didattico per la scuola

Aperto per Restauri è una occasione di incontro per conoscere il mondo del restauro, della conservazione e valorizzazione del Patrimonio Culturale attraverso i laboratori della Fondazione Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale.

La Fondazione Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale nasce nel 2005 quale Istituto per l’Alta Formazione e la ricerca nell'ambito del restauro e della conservazione del patrimonio culturale e ha sede nel complesso della Reggia di Venaria Reale (Torino). 

A partire dal 2015, attraverso l’attività della Scuola di Alta Formazione e Studio – Settore Servizi Educativi, il Centro ha avviato il progetto Aperto per Restauri con l’obiettivo di promuovere una conoscenza consapevole e responsabile del patrimonio culturale e di valorizzare le competenze e le professionalità coinvolte nella conservazione e nel restauro.

Tutti i Settori del Centro hanno partecipato ad una riflessione critica per la definizione degli strumenti di mediazione (lessico e modalità di engagement e accoglienza del pubblico) e dei contenuti da veicolare in funzione dei destinatari.

Da luoghi esclusivi e chiusi, i Laboratori sono diventati luogo di partecipazione, inclusione e incontro con studenti e scuole del territorio nell’ambito di percorsi e attività che hanno avuto come peculiarità il coinvolgimento di conservation scientists e restauratori.

Il modello di audience development culturale sperimentato ha permesso al Centro di confrontarsi con istituzioni pubbliche e private – musei, scuole, associazioni, università e centri di ricerca – per costruire una più ampia rete di collaborazioni e una comunità di prossimità sensibile e attenta.

Il confronto è stato anche l’occasione per promuovere l’accessibilità dei Laboratori ad utenti con disabilità cognitiva (Anch’Io Centro!) in una prospettiva di inclusione e partecipazione.

In ragione del contesto in cui il Centro si colloca, ossia il complesso architettonico della Reggia di Venaria, ed anche degli obiettivi e delle attività di ricerca in corso, i temi sviluppati nei percorsi didattici e negli incontri divulgativi proposti alle scuole e al pubblico adulto, sono il risultato di un lavoro di équipe e di confronto di competenze tra diversi professionisti. Interdisciplinarietà, innovazione tecnologica, ricerca scientifica e cooperazione sono quindi elemento caratterizzante dei percorsi.

Dopo il primo progetto didattico sperimentale dal titolo Conservare e restaurare il patrimonio culturale rivolto nel 2009 alle classi IV e V delle scuole superiori, dal 2015 Aperto per Restauri si rivolge in primo luogo al mondo della Scuola, guardando ai docenti e agli studenti quali principali interlocutori, fruitori ed anche collaboratori nella definizione e nella realizzazione dei percorsi di visita, delle attività didattiche e degli strumenti divulgativi elaborati durante gli incontri.

Il target, per lo più composto da studenti delle scuole superiori, comprende anche alunni della scuola media e bambini della scuola elementare, ciò che ha imposto l’attenzione verso una metodologia e delle soluzioni didattiche capaci di comunicare e trasmettere in modo efficace contenuti spesso molto settoriali ad pubblico variegato ed eterogeneo.

Accanto a percorsi di visita all’interno dei laboratori scientifici e di restauro, si sono definiti quindi progetti di alternanza scuola lavoro, workshop e seminari in aula e di fronte alle opere in restauro, ma anche attività a carattere laboratoriale per i più piccoli. Interdisciplinarità, co-progettazione e apprendimento cooperativo sono alla base delle iniziative che attraverso esercitazioni pratiche, analisi di casi studio e peer tutoring hanno l’obiettivo di condividere con il mondo della scuola gli spazi e i laboratori del Centro come luoghi di apprendimento non convenzionale.

Dalle “indagini scientifiche applicate ai beni culturali” alla “conservazione preventiva” (L’arte al microscopio, Il Restauro tra arte e scienza, Diagnosi della Bellezza, La diagnostica applicata ai beni culturali, Nell’ottica dell’arte), alla lettura dello stato di conservazione delle opere (Art Report), alla divulgazione della figura del conservation scientist nella scuola primaria (La Scienza all’Opera): questi sono solo alcuni dei temi affrontati durante la sperimentazione dei percorsi fra il 2015 e il 2019.

Per conoscere gli esiti di alcuni percorsi realizzati e le attività dei Servizi Educativi del Centro:

https://www.fondazionescuola.it/andare-bottega

https://www.centrorestaurovenaria.it/it/visita-il-centro

TFA 2019
TFA 2019
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo