NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 29 Luglio 2013 13:10

In Emilia Romagna nasce Mumu, una piattaforma per la valorizzazione dei beni culturali

verso verdiMumu è l'acronimo di Museo Multiverso, un'idea nata per promuovere i beni culturali dell'Emilia-Romagna e che potrebbe avere sviluppo nel mondo del web. Mumu è stata presentata recentemente in Calinfornia a San Joss' all'International Conference on Multimedia and Expo.

Nato all'Istituto di Beni Culturali dell'Emilia Romagna permetterà ai gestori di musei, dimore storiche e altri monumenti di mettere a disposizione contenuti senza necessariamente avere le conoscenze tecniche per creare una app.

Il progetto è stato ideato da Marco Roccetti dell'Università di Bologna insieme a Marco Zanichelli, Cristian Bertuccioli e Andrea Marcomini del Dipartimento di Informatica dell'ateneo bolognese, che l'hanno completamente ideata, realizzata e progettata.

Iscrivendosi a Mumu tutti gli operatori dei beni culturali potranno rendere creare contenuti multimediali di tipo culturale e artistico e renderli disponibili agli utenti con una app per dispositivi Apple e Android. si tratta quindi di una piattaforma digitale, unica nel suo genere, finalizzata alla valorizzazione dell'immenso patrimonio culturale italiano permettendone la libera fruizione a diverse categorie di utenti.

Il primo progetto è stato dedicato al bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi: VersoVerdi è una nuova applicazione che consente un "viaggio all’interno dell’universo verdiano che si snoda attraverso 24 pianeti/musei emiliano-romagnoli che ricompongono il mondo di Verdi secondo rimandi inediti e legami di senso.

 

Fonte: Il Resto del Carlino

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo