NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 11 Luglio 2013 17:22

Mostra multimediale per la Piazzetta degli Ariani a Ravenna

arianinpiazzaE' in programma dal 17 al 20 luglio 2013 la mostra "ArianiInPiazza" dedicata alla valorizzazione della Piazzetta degli Ariani di Ravenna. La piazzetta degli Ariani a Ravenna, infatti, è "un significativo complesso monumentale composto dal Battistero degli Ariani (uno degli otto monumenti considerati patrimonio dell’Umanità dall’Unesco), la Chiesa ortodossa dello Spirito Santo e il muro di Droctulf, duca longobardo passato dalla parte dell’impero bizantino e diventato cittadino benemerito (era sepolto vicino alla Basilica di San Vitale e i suoi meriti erano ricordati in un epitaffio che ne celebrava il valore e le imprese).

Il progressivo degrado di questo straordinario patrimonio culturale e turistico rende necessari interventi di riqualificazione. Dopo il restauro della Chiesa dello Spirito Santo a opera della Soprintendenza ravennate, la piazzetta è diventata oggetto di una ricerca applicata da parte di un gruppo del Ciri Edilizia e Costruzioni (Centro interdisciplinare per la ricerca industriale)".

Il progetto prevede la realizzazione di:

  • un piano di fattibilità per la riqualificazione complessiva dei monumenti,
  • la quantificazione dei tempi e dei costi per interventi di tipo conservativo,
  • lo sviluppo di un piano complessivo di comunicazione, mediante tecnologie multimediali e audio-video.

In particolare, in accordo con la Soprintendenza, il Comune e l’Università si ipotizza di realizzare una piena fruizione del Battistero degli Ariani, consentendo ai visitatori di osservare il monumento – ora aperto solo sul fronte – nella sua circolarità. Questo progetto inizia a dare i primi risultati concreti.

Anche grazie alla sollecitazione e all’attenzione degli studiosi, il muro della casa di Droctulf (noto anche come ‘muro di Drogdone’) non è più zona di parcheggio, come fino a pochi mesi fa e con significativi problemi di degrado. Le macchine sono ora sostituite dai tavolini di un caffè all’aperto ed i turisti e i cittadini possono sedersi vicino al muro senza pregiudicarne la fruizione .

I monumenti vivono e si conservano quando sono in qualche modo utilizzati, vale a dire quando diventa parte di un sistema complessivo di fruizione.

 

La mostra-evento si propone come nuovo modello di musealizzazione dei monumenti e di presentazione dei risultati di una ricerca scientifica sul patrimonio culturale negli ambiti storico, architettonico e diagnostico. Attraverso strumenti di comunicazione multimediale questi risultati saranno fruibili ad un più ampio pubblico insieme a una ricostruzione virtuale di tre fasi dei monumenti compresi nella Piazzetta.
La percezione verrà “aumentata” da oggetti virtuali, ricostruzioni tridimensionali, reticoli di informazioni attraverso i QR code, proiezione di video.
Un film, La parola ai monumenti, sarà proiettato sul muro di Droctulf nella stessa piazza per raccontarne la storia attraverso documenti e testi letterari.
Finalità della mostra è dimostrare come la ricerca sui beni culturali consenta di ricostruire scenari e monumenti di cui si è persa memoria e significato, e rendere tali indagini patrimonio e conoscenza comune e pubblica.

La mostra ArianInPiazza resterà aperta nella piazzetta, nel giardino e nelle sale del Dipartimento di Beni Culturali, nei giorni 17-20 luglio, dalle ore 9 alle ore 23. L'inagurazione è prevista per il 16 luglio con un convegno a partire dalle ore 15.00. 

 

Programma

Evento su Facebook

Sito web

 

Fonte: Redazionale

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo