NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

SCIENTIFIC RESEARCHES ON HISTORICAL PHOTOGRAPHIC MATERIALS

SCIENTIFIC RESEARCHES ON HISTORICAL PHOTOGRAPHIC MATERIALS
Lorena Botti*, Aldo Corazza*, Matteo Placido*,  Luciano Residori*, Daniele Ruggiero*
* Istituto  Centrale  per  il  Restauro  e  la  Conservazione  del  Patrimonio  Archivistico  e  Librario
(ICPAL), Rome, Italy (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; matteo.placido@
beniculturali.it; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Abstract
In this work, the results of the analyses carried out on several types of old photographic materials, both  negatives  and  positives,  belonging  to  different  collections  and  institutions  are  presented.
The main analytical techniques and methods necessary for a complete study of old photographic materials  are  reviewed  and,  when  possible,  the  attention  is  focused  on  using  non-destructive spectroscopic and imaging techniques.
New methods for the chemical and structural characterization of three common silver printing-out processes in the early decades of history of photography were experimented: salted papers, albumen prints and aristotypes.
Obtained  results  encourage  to  continue  this  experimentation  increasing  the  number  of  old photographic processes analyzed.
{flippingbook_book 5}

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo