NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 16 Maggio 2013 17:44

Il Giovane di Mozia in 3D, presentazione della nuova replica

clone mozia_unocadE' stata realizzata da UnoCad una replica in resina  stereolitografica, della celebre statua greca raffigurante il Giovane Mozia. L'Efebo di Mozia è una statua in marmo conservata al Museo Whitaker di Mozia e raffigura un personaggio maschile, molto probabilmente un auriga. 

Il clone perfetto è stato realizzato in scala 1:1 e prenderà il posto dell'opera orginale al Museo di Mozia fino al rientro dell’opera originale, ora negli USA. Per la stampa in 3D della statua è stata impiegata la tecnologia e prototipazione rapida della divisione arte della Unocad di Altavilla Vicentina, ed è il primo clone del genere in Italia.

Già in passato UnoCad aveva riprodotto a scopo didattico, sulla base del modello virtuale ottenuto da una scansione in 3D sull’opera originale, una prima e unica replica in gesso dell’Auriga per la gipsoteca dell’Università La Sapienza di Roma.
Il nuovo replicante del “Giovane di Mozia” è vuoto all’interno, presenta uno spessore della superficie riprodotta di appena 2,3 millimetri e di peso inferiore ai 6 kg ed è stato creato con l’utilizzo della più grande macchina di prototipazione rapida esistente al mondo, brevettata come Mammoth Stererolithography.

Ivano Ambrosini di UnoCad ha dichiarato come si intenda "spronare quel processo che dovrebbe assicurare i nostri capolavori ai musei proprietari e garantire contestualmente il prestito di cloni assolutamente fedeli, senza rischi, con bassi costi nei trasporti e nelle assicurazioni dell’opera.”

Il “Giovane di Mozia” può quindi vantare di avere una sua "controfigura" in resina, che può reagire più facilmente alle sollecitazioni e allo stress dei viaggi in giro per il mondo e "permettendo al suo gemello originale, più anziano di quasi 2500 anni, di rimanere protetto e di godersi in pianta stabile la meritata ammirazione di turisti, studiosi e appassionati nell’isola dove è stato ritrovato, e che gli ha dato il nome".

 

mozia fronte_unocad mozia retro_unocad

 

La nuova replica verrà presentata a Palermo giovedì 23 maggio alle ore 17.00 presso la Villa Malfitano in via Dante 167 in un incontro organizzato dalla Fondazione Giuseppe Whitaker. Durante il pomeriggio interverrà il Prof. Lorenzo Nigro, direttore della Missione archeologica a Mozia dell'Università di Roma La Sapienza che illustrerà la nuova replica laser della statua del Giovane di Mozia. Il Prof. Marcello Barbanera dell'Università di Roma La Sapienza terrà una conferenza dal titolo "L’errore di Benjamin - La riproducibilità tecnica crea il bello".

giovane mozia

Interverranno le autorità siciliane:
Rosario Crocetta, Presidente della Regione Siciliana
Mariarita Sgarlata, Assessore ai Beni Culturali e Identità Siciliana
Sergio Gelardi, Dirigente Generale Dip. Reg. BCIS
Paola Misuraca, Soprintendente BCIS di Trapani
Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare della Sicilia

Venerdì 24 maggio la replica si trasferirà a Mozia, dove rimarrà esposta al Museo Whitaker, concessa in prestito gratuito da Unocad Divisione Arte, fino al rientro dell’opera originale. 

 

Scarica l'invito per il 23 maggio

Evento su Facebook

 

Fonte: UnoCad, Progetto Mozia

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo