NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Disponibili gli Atti del Convegno sul risparmio energetico negli edifici storici

Sono ora disponibili gli Atti del Covegno organizzato dall'Associazione Dimore Storiche Italiane ADSI - Sezione Lazio tenutosi a Roma sabato 22 Marzo 2014 presso l'Auditorium del MAXXI dal titolo “Edifici Storici. Restauro e Risparmio Energetico: Nuove Tecnologie per Nuove Prospettive“. 


L'evento ha voluto essere un momento di discussione tra proprietari di dimore storiche e i professionisti, architetti, ingegneri e tecnici del settore energetico, amministrazioni in merito agli interventi possibili negli edifici storici e l'integrazione delle energie rinnovabili.

Quello delll'efficienza energetica negli edifici storici, ha premesso Anna d'Amelio Carbone, Responsabile Gruppo Giovani ADSI Lazio, è "un argomento particolarmente importante in un momento in cui la riduzione del consumo di energia negli edifici è una priorità nell'ambito degli obiettivi «20-20-20» in materia di efficienza energetica, imposta dalla Comunità Europea per un patrimonio edilizio ancora responsabile del consumo del 40% dell'energia disponibile. La Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 maggio 2010, impone a tutti gli stati membri di fissare i requisiti minimi di prestazione energetica secondo le tipologie edilizie. Tendenzialmente anche per gli edifici oggetto di importanti ristrutturazioni, lo scopo é quello di renderli completamente autosufficienti e quindi a zero emissioni entro il 2018. Binomi come conservazione e sostenibilità, tutela e sviluppo, come dimore storiche e arte e architettura del XXI secolo, fino a pochi anni fa erano totalmente impensabili; oggi grazie agli investimenti di architetti, progettisti e aziende hanno permesso passi avanti che oggi ci permettono di parlare del futuro che ci aspetta".

 

SCARICA GLI ATTI DEL CONVEGNO

 

Fonte: ADSI (www.adsi.it)

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo