NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Visita virtuale della Reggia di Caserta

Il 15 marzo 2017 è stata presentata dal Direttore Mauro Felicori, nel Teatro di Corte della Reggia di Caserta, un’applicazione multimediale ideata e realizzata da Paolo Edmondo Rolli.

Finanziata dalla legge 77/2006 per la valorizzazione dei siti Unesco, l’applicazione, corredata di testi descrittivi in lingua italiana e inglese e voce narrante, guida il visitatore nel percorso della residenza reale attraverso il proprio device: pc, tablet o smartphone. 

Non si tratta di filmati ma di immagini interattive a 360°, di fronte alle quali, l’utente potrà scegliere autonomamente un itinerario e approfondire la propria conoscenza con un semplice click.
Lo zoom consente di apprezzare l’alta definizione delle immagini, mentre la modalità Vr rende la visita completamente immersiva.cc.png

Le modalità operative di questa applicazione derivano e sono parte integrante del progetto Italyart che, nelle intenzione dell’Autore, ha l’ambizione di documentare circa 20.000 siti in Italia attraverso foto immersive a 360° sempre corredate di dati sia audio che testuali.

ccc.png

L’obiettivo è di offrire al pubblico, anche con diverse abilità, la possibilità di conoscere ed apprezzare i Luoghi della Cultura anche poco conosciuti e spesso inaccessibili.
Il progetto Italyart utilizza le più moderne tecnologie applicandole al patrimonio culturale per suscitare “l’emozione della conoscenza”.

cccc.png

Visita la Reggia di Caserta

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo