NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 26 Novembre 2013 10:11

Valorizzare il patrimonio culturale digitale: il progetto MeSch

mesch logo

Partito lo scorso febbraio, Mesch (Material EncounterS with digital Cultural Heritage) è un progetto finanziato dall'Unione Europea all'interno del settimo programma su "ICT per l'accesso alle risorse cultuali" ha l'obiettivo di progettare, sviluppare e implementare strumenti per la creazione di esperienze interattive tangibili che colleghino la dimensione fisica di musei e mostre con pertinenti informazioni digitali cross-mediali, con nuove modalità.

Mesch fornirà una piattaforma per consentire a curatori, artisti, designer, e professionisti del patrimonio culturale in generale, di creare "oggetti e spazi intelligenti". Oggetti intelligenti (come una lente di ingrandimento o una replica) saranno arricchiti con la tecnologia digitale, mentre gli spazi intelligenti ospiteranno dei sensori: entrambi reagiranno alle persone, agli spazi e oggetti intelligent. Un'applicazione su misura adatterà il contenuto e il comportamento dell'oggetto o lo spazio per i visitatori, il loro contesto sociale e l'ambiente.

Una grande ricchezza del patrimonio culturale digitale è attualmente disponibile nei repository on-line e archivi digitali. E'comunque accessibile solo in modo limitato e utilizzato attraverso modalità piuttosto statiche di fruizione. Mesch colmerà il divario tra l'esperienza del patrimonio culturale dei visitatori on-site e on-line fornendo una piattaforma per la creazione di mostre intelligenti tangibili. Questa consentirà ai professionisti del patrimonio di comporre contenuti digitali per essere incorporati in oggetti intelligenti e spazi senza la necessità di conoscenze tecniche specialistiche .

L'approccio Mesch si fonda sui principi di co-design: la partecipazione di progettisti, sviluppatori e stakeholder nel processo di creazione e valutazione come partner uguali, e sulla filosofia Do-It-Yourself di fare e sperimentare. Tre casi di studio su larga scala in diversi musei offrirannoo banchi di prova per la valutazione reale al mondo della tecnologia Mesch con gli stakeholder del patrimonio pubblico e culturale.

Partner del Progetto:
1. Sheffield Hallam University, (coordinator), UK
2. University of Limerick, IE
3. Waag Society, NL
4. University of Strathclyde, UK 5. eCTRL Solutions, IT
6. DEN Foundation, NL
7. University of Stuttgart, DE
8. University Carlos III Madrid, ES
9. Museo Storico Italiano della Guerra, IT
10. University of Amsterdam/Allard Pierson Museum, NL
11. Museon, NL
12. Fondazione Bruno Kessler, IT

Sito web: www.mesch-project.eu 

Fonte: Redazionale

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:34

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo