NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 21 Novembre 2013 10:44

Anche le catacombe di Priscilla su Street View

catacombe priscillaA pochi giorni di annuncio dell'inserimento dei canali della laguna di Venezia nel progetto di Google un nuovo sito culturale ha aderito al progetto di fruizione online. La Pontificia Commissione di Archeologia Sacra ha presentato il 19 novembre presso la Basilica di San Silvestro il complesso delle Catacombe di Priscilla, riaperti dopo una serie di interventi di restauro durati cinque anni. Le catacombe di Priscilla, lungo la via Salaria a Roma, sono state utilizzate per le sepolture cristiane tra la fine del II e il IV secolo.

Tra gli interventi eseguiti quelli di scavo archeologico e restauro conservativo degli apparati pittorici con la ristrutturazione e "il riallestimento di uno degli spazi più suggestivi delle catacombe, quello della basilica in cui era sepolto Papa Silvestro (314-335). Il restauro del cubicolo di Lazzaro, nel cimitero sotterraneo non lontano della basilica papale, è l'ultimo di una importante serie di interventi conservativi nel cimitero di Priscilla".

"La basilica di San Silvestro si compone di due ambienti, uno propriamente dedicato al culto e l'altro utilizzato in passato come deposito dei materiali scultorei antichi rinvenuti nel corso degli scavi. Fra questi materiali oltre 700 frammenti di sarcofagi provenienti dalla necropoli che in epoca tardo imperiale si estendeva in questo tratto della via Salaria Nova, sono stati accuratamente restaurati. Il risultato del restauro rappresenta una notevole testimonianza della scultura funeraria della tarda antichità disposta in una vera e propria esposizione museale.

La tutela del patrimonio scultoreo così valorizzato sarà consultabile online sul sito http://mupris.net. Le catacombe della Salaria sono state inoltre inserite nel programma Google Maps in cui sarà possibile ammirare il complesso priscilliano nell'apposita sezione Views Priscilla".

Sarà quindi possibile addentrarsi tra i lunghi corridoi delle catacombe, scoprire i celebri affreschi tra cui la più antica rappresentazione della Vergine.

Alla presentazione sono intervenuti Padre Ciro Benedettini, C.P., Vice Direttore della Sala Stampa della Santa Sede; il Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra (PCAS); il Monsignore Giovanni Carrù, Segretario della PCAS; il Professor Fabrizio Bisconti, Sovrintendente della PCAS; la Dottoressa Barbara Mazzei, della PCAS; la Dottoressa Raffaella Giuliani, della PCAS e la Dottoressa Giorgia Abeltino, Responsabile Public Policy di Google.

 

Fonte: Repubblica.it, Ufficio Stampa Vaticano, La Stampa

Foto: La Stampa

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo