NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 11 Novembre 2015 09:58

Premio miglior video CHNT 20: vincono le ricostruzioni virtuali delle tombe ipogee di Taranto

MARTA racconta - Storie virtuali di tesori nascosti è il progetto vincitrice del Premio per i migliori video della XX edizione della Conferenza Cultural Heritage and New Technologies (CHNT 20) tenutasi a Vienna dal 2 al 4 novembre.

Il video presentato è stato presentato alla Conferenza da Maria Teresa Giannotta, Francesco Gabellone, Antonietta Dell'Aglio, dell'Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali IBAM del CNR di Lecce.
Il Progetto è nato per rendere accessibili, presso il Museo ARcheologico Nazionale di TAranto (MARTA) alcuni monumenti funerari ipogei dell'antica Taranto attraverso un installazione di realtà virtuale. Per questo scopo è stato creato un sistema che permette di visitare, da remoto, alcuni monumenti sepolti o inaccessibili, offrendo un uso integrayo dei dati storici ed archeologi ovunque conservati.

La visita si basa sulla produzione di repliche 3D di alcune antiche tombe monumentali, luogo originale dei reperti archeologici ora nelle collezioni di MARTA, come elementi architettonici, sculture ornamentali, serie di corredi funerari. In questo modo tre monumenti della necropoli di Taranto conservati in situ nel contesto urbano moderno, ma accessibili solo attraverso la proprietà privata sono stati restituiti alla fruizione. Questi sono: le Tombe gemelle in via Sardegna, l'Ipogeo delle Gorgoni di via Otranto e la Tomba dei Festoni di via Crispi. Queste tombe a camera ipogea sono molto interessanti, dal momento che presentano caratteristiche architettoniche e decorative comuni ad altri monumenti ellenistici (4° e 2° secolo a.C.).
Il tour virtuale comprende due diversi tipi di visita. Mentre il primo è basato su un approccio attivo, il secondo è basato su una modalità passiva attraverso un film stereoscopico in computer animation, dove i monumenti sono presentati con una narrazione illustrativa e attraente. La narrazione del film stereoscopico si sviluppa in due sezioni. La prima, a partire dalla fondazione della colonia greca di Taranto, illustra il contesto storico e culturale, con particolare attenzione su alcuni aspetti del rituale funerario e le credenze escatologiche dei Greci. La seconda sezione comprende la storia della scoperta di ogni tomba a camera, introdotto da alcuni dati complessivi sulla necropoli di Taranto.

Il video è riportato in fondo alla notizia.

 

Tutti i video presentati sono disponibile sul canale YouTube di CHNT.


Fonte: CHNT (www.chnt.at)

Ultima modifica il Mercoledì, 11 Novembre 2015 10:14

Video

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo