NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

La tomba etrusca Regolini Galassi visitabile in 3D

etruscanningE' stata presentata giovedì 4 aprile una nuova applicazione tecnologica realizzata presso i Musei Vaticani. Si tratta del progetto europeo Etruscanning grazie alla quale la tomba etrusca Regolini-Galassi, scoperta nel 1836, è stata ricostruita in 3D e unita al corredo funerario, oggi conservato al Museo Gregoriano Etrusco dei Musei Vaticani. L'installazione di realtà virtuale permette infatti di veder ricollocati virtualmente all'interno della tomba gli oggetti del corredo funerario.

Il rilievo della tomba è stato eseguito con tecnologia laser scanner e ricostruito come doveva essere in origine, alla sua chiusura. 

Alcune interfacce di interazione naturale permettono una particolare interazione con gli oggetti: senza necessità di joystick o tastiere, i visitatori potranno visitare lo spazio ricostruito in 3D con il solo movimento del loro corpo, avvicinarsi agli oggetti, ascoltare le voci dei defunti in una particolare esperienza di fruizione virtuale. 

Il Direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci ha dichiarato a Radio Vaticana che è convinto "che sia questa la chiave giusta per far cadere il diaframma che divide le cose antiche, che stano nei musei e che spesso alla gente incutono soggezione e paura, e renderle invece comprensibili e allo stesso tempo affascinanti. Le due cose possono benissimo stare insieme". Il direttore ha inoltre espresso di essere "contento che una cosa come questa sia stata presentata nei Musei Vaticani e riguardi una collezione dei Musei Vaticani".

Il progetto Etruscanning è finanziato per il Framework culture 2007 e verrà ulteriormente sviluppo nei prossimi anni. Vi partecipano oltre all'ITABC del CNR, l'Allard Pierson Museum di Amsterdam, il National Museum for Antiquities di Leiden, il Gallor- Roman Museum di Tongeren in Belgio, la società Visual Dimension.

L'installazione è già stata presentata durante due mostre olandesi dedicate agli Etruschi organizzate nel 2011. 

Per tale applicazione hanno collaborato i Musei Vaticani, la Soprintendenza per i beni archeologici dell'Etruria Meridionale e il Museo dell'Agro Veientano di Formello.

 

Approfondimenti:

La Tomba Regolini-Galassi 

Il Progetto Etruscanning 3D

 

Fonte: CNR ITABC - VHLab

 

Guarda il video:

 

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo