NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 31 Ottobre 2014 10:54

Ambienti virtuali per statue 3D in alta risoluzione: MellaniuM

 

Aphrodite-MellaniuMMellaniuM 3D è una nuova applicazione web che permette di creare musei virtuali in 3D in modo accurato.

Lo studio canadese di progettazione virtuale MellaniuM ha recentemente messo a punto un processo per importare gli oggetti 3D molto dettagliati negli spazi dell'AvayaLive Engage, piattaforma virtuale basata su browser. A dimostrazione di questo processo, l'azienda ha importato due statue della statuaria classica Greca, la Venere di Milo e la Vittoria alata di Samotracia.

I modelli virtuali in mesh delle due statue si sono resi disponibili alla fine dell'anno scorso, quando l'artista Cosmo Wenman ha caricato alcuni modelli 3D molto dettagliati delle statue sul MakerBot Thingiverse 3D design and printing community con licenza Creative Commons. Questi due modelli erano composti di 20 milioni di poligoni ciascuno, troppo grandi per l'importazione.

MellaniuM ha quindi convertito questi modelli in un formato e in dimensioni che potevano essere utilizzati in AvayaLive Engage. Essi sono accessibili al pubblico nell'ArtGallery25 sulla piattaforma AvayaLive Engage attraverso un visualizzatore browser. È necessario il download di un piccolo plug-in gratuito.

Questi due modelli sono ora presentati con 850.000 poligoni, possiedono ancora chiari i dettagli delle pieghe nel tessuto drappeggiato e delle piume.

"La maggior parte dei game designer affermerebbe categoricamente che i modelli con più di 64.000 poligoni non possono essere importati in un motore di gioco", ha dichiarato Mark Melaney capo di MellaniuM. "Questo può essere vero in un certo senso, ma abbiamo sviluppato una procedura per unire le sezioni di grandi modelli di mesh per aggirare questa limitazione".

L'applicazione MellaniuM consente l'importazione di modelli di numerosi poligoni e ricche texture ricche per creare il realismo necessario per un'immersione credibile.

Inoltre, i metadati descrittivi relativi alla fonte originale, l'età, il design e le conoscenze esistenti su manufatti associati possono essere collegati in modo efficace a qualsiasi oggetto 3D nell'ambiente.

 

Fonte: www.hypergridbusiness.com

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:35

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo