NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 15 Aprile 2015 12:59

Sesto Convegno Internazionale Diagnosi, Conservazione e Valorizzazione del Patrimonio Culturale

L'Associazione Italiana Esperti Scientifici (AIES), l'Italian Association of Conservation Scientist (IACS) ed il Centro di Ricerca per le Scienze Applicate alla Protezione dell'Ambiente e dei Beni Culturali dell'Università Sapienza di Roma organizzano il Sesto Convegno Internazionale Diagnosi, Conservazione e Valorizzazione del Patrimonio Culturale che si svolgerà a Napoli il 10 e 11 Dicembre 2015 presso l'Hotel NH Ambassador.

L'evento ha il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed il Turismo, la Regione Campania, la Società Chimica Italiana, l'Ordine dei Chimici della Campania ed il patrocinio scientifico del Dipartimento Ingegneria Civile Università della Calabria, il Dipartimento di Architettura Design e Urbanistica Alghero - Università di Sassari. E' organizzato con la collaborazione della società Risviel srl.

Scopo del Convegno
Le tematiche dei precedenti convegni sono al centro del dibattito tecnico e politico per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale ma le soluzioni per dare efficienza al Sistema sono ancora lontane. In questa edizione dell'evento poniamo al centro del dibattito le difficoltà che sconta il percorso di Valorizzazione del nostro Patrimonio Culturale.
La valorizzazione è per l'Italia l'obiettivo strategico per recuperare posizioni nel campo dell'offerta culturale globale che da qualche decennio è insidiata dalla forte concorrenza dei paesi emergenti verso una clientela di qualità. Questo obiettivo richiede la mobilitazione di creatività, offerte, comunicazione, spin up, e ricerca scientifica interdisciplinare.

Le energie da mettere in campo esistono in aziende di restauro e di diagnostica, dipartimenti con autonomia operativa, produttori di apparecchiature di analisi in sito, laboratori di miniaturizzazione delle tecnologie e tutti coloro che forniscono strumenti per sostenere le nuove modalità degli appalti per l'attuazione della spesa pubblica. Bisogna attivare meccanismi di accesso in tempo reale a queste conoscenze superando, fino ad annullarla, la barriera che li separa con dinamiche B2B. Il nostro scopo è di convincere le stazioni appaltanti a produrre appalti in qualità come previsto dalla legislazione in materia impone secondo l'iter Progetto Preliminare, Definitivo ed Esecutivo.


Tematiche del Convegno
Economia dei Beni Culturali
Materiali innovativi
Servizi per la Valorizzazione
Conoscenza
Comunicazione
Sicurezza e stabilità del Patrimonio architettonico
Qualità nella progettazione
Diagnosi
Manuali di manutenzione
Creatività: Scienza arte e realtà;
Casi di studio.

Scadenze
Titolo e Abstract del lavoro entro il 30 Luglio 2015
Invio del lavoro entro il 30 Settembre 2015
Versamento quota ed iscrizione entro il 10 Ottobre 2015
Programma definitivo entro il 10 Novembre 2015

Lingue ufficiali del Convegno: Inglese ed Italiano.

Gli articoli e le relazioni al convegno possono essere svolte in una delle due lingue. Per chi vuole presentare la relazione per la stampa in inglese possiamo fornire un servizio di traduzione.

Gli autori dovranno specificare la tematica scelta ed esprimere la propria preferenza per la forma di presentazione, orale, poster, video clip o altro tipo di comunicazione del proprio contributo scientifico. Forme innovative di comunicazione scientifica sono ritenute esse stesse innovazione scientifica. Nel caso di un elevato numero di lavori sottomessi al comitato scientifico, al fine di valorizzare al massimo tutti i contributi, si è stabilito di organizzare una sessione "poster" nell’ambito della quale una commissione scelta esaminerà i poster presentati e, a giudizio insindacabile, conferirà uno specifico Attestato ai tre poster migliori.

Scarica la call in allegato in fondo alla notizia

 

Sito web: www.diagnosisculturalheritage.com 

 

Fonte: Diagnosis of Cultural Heritage

Immagine: Tempio di Hera a Paestum, fotografia di Valentina Mascolo, finalista al Concorso fotografico Wiki Loves Monuments 2014, licenza CC-BY-SA

Ulteriori autorizzazioni richieste dal "Codice dei beni culturali e del paesaggio" (Codice Urbani), d.lgs n. 42 del 22 gennaio 2004 e successive modificazioni, per il riutilizzo dell'opera

La presente immagine riproduce un bene appartenente al patrimonio culturale italiano in consegna allo Stato; l'attuale normativa contemplata agli artt. 106 e segg. del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 e successive modificazioni, recante il Codice dei beni culturali e del paesaggio - non riferibile alle normative di diritto d'autore - prevede un sistema a tutela e salvaguardia del carattere storico artistico dei beni e delle relative esigenze di decoro, nonché il pagamento di un canone di concessione da parte di chi intenda trarre utilità economiche dirette o indirette dalle immagini riproducenti beni culturali appartenenti al patrimonio culturale italiano in consegna allo Stato. La riproduzione della presente immagine è autorizzata per uso personale o per motivi di studio. È necessaria l'ulteriore autorizzazione da parte del Ministero per i beni e le attività culturali per la riproduzione per scopi diversi e, in particolare, per fini di lucro, anche indiretto, ivi inclusa l'associazione, con qualunque modalità e in qualunque contesto, dell'immagine suddetta a messaggi pubblicitari di qualsivoglia genere, ovvero al nome, alla ditta, al logo, al marchio, all'immagine, all'attività o al prodotto di qualsivoglia soggetto.

 

Ultima modifica il Mercoledì, 15 Aprile 2015 13:28

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo