NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 30 Luglio 2015 11:22

Una notte al museo, alla scoperta del Risorgimento nella Torre e nel Museo di San Martino a Solferino con nuove tecnologie

Sono le ore 1 e mezza di notte, si batte la sveglia, si distribuisce il rancio composto di carne e brodo, ed un ordine arriva di far partire immediatamente i due primi battaglioni del mio reggimento. Gettiamo il rancio a terra, e caricate subito le nostre spalle dello zaino, e colle armi in mano partiamo immediatamente onde (dicevasi) andare a fare una semplice ricognizione..." Dal Diario di Carlo Daho, 24 Giugno 1859, Museo di San Martino.


Cosa sarebbe accaduto, poi? Perché quella battaglia, 156 anni fa, fu così importante per la storia d’Italia ed ha senso ricordarla ancora oggi? E come nacque, dall’orrore e dalla pietà per gli oltre 40 mila, tra feriti e morti sul campo di battaglia, l’idea di creare un organismo internazionale, ancora oggi attivo in centinaia di Paesi, come la Croce Rossa?

Le risposte si possono leggere sui libri di storia, oppure si può scoprire cosa avvenne allora, visitando oggi i luoghi dove gli scontri si svolsero.
Qui, nel 1893, venne eretta la Torre di San Martino e successivamente fu creato l’attiguo museo, dei veri e propri monumenti alla memoria dei caduti e spazi fuori dal tempo, dove la Storia continua a risorgere. Anche di notte.
Se ci si domanda come siano le notti ai piedi della Torre di San Martino, perché non viverle in prima persona ed andare a scoprire gli antichi tesori che questi luoghi della memoria possono offrire allo sguardo curioso del visitatore?
L’occasione migliore per esplorare in notturna il Risorgimento è Una Notte al Museo: da venerdì 14 a domenica 16 agosto, infatti, il Complesso Monumentale verrà eccezionalmente aperto al pubblico, dalle ore 21 alle ore 24.
Durante l’apertura straordinaria del Museo, i visitatori potranno scoprire i segreti ed i cimeli dei Musei, scortati da soldati in uniforme, con la divisa e le armi dell’epoca.
Nell’atmosfera suggestiva e misteriosa della notte, sarà come attraversare i secoli su una macchina del tempo: e si potranno vivere in prima persona alcuni degli eventi più importanti del Risorgimento italiano. Se ne conosceranno i personaggi principali, gli antefatti e gli sviluppi.


Per poi tornare al presente, quando, sullo schermo degli smartphone compariranno gli affreschi risorgimentali della Torre e le spiegazioni dettagliate sulle opere rappresentate, scaricabili con il cellulare tramite i Qrcode disseminati all’interno del monumento.
Oppure, attraverso due innovative applicazioni (app: Al Museo con lo smartphone), che tramite la “realtà aumentata" geolocalizzeranno percorsi e siti della battaglia.

Anche la narrazione multimediale di quel giorno farà rivivere molto da vicino quel 24 giugno 1859… Con alcune inaspettate sorprese che sarà possibile scoprire sul posto, come ad esempio la caccia al tesoro storica per i più piccoli già in programma per venerdì 14 agosto.
Si potrà inoltre salire fino in cima alla Torre, ammirando lo spettacolo notturno del lago, illuminato dai fuochi d'artificio delle notti di metà agosto.

 

Una notte al Museo: la storia, di notte si risveglia e prende vita.
Biglietto di ingresso: 5 euro o ridotto: 4 e 2 euro.

Per tutto il mese di agosto la Torre e il Museo di San Martino saranno aperti, di giorno, dalle ore 9 alle 19, con orario continuato.

Per maggiori informazioni: www.solferinoesanmartino.it Su Facebook: Società Solferino e San Martino, Musei San Martino Solferino e Amici dei Musei di Solferino e San Martino.

 

Approfondimento: Nuove tecnologie per la fruizione  nei Musei di Solferino e San Martino

 

Fonte: Musei di San Martino e Soleferino

 

Ultima modifica il Giovedì, 30 Luglio 2015 11:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo