NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Musei e social media, arrivano le invasioni digitali

logo invasionidigitaliLe "invasioni digitali" sono un'iniziativa che si svolgerà in tutta Italia dal 20 e il 28 Aprile 2013 e che prevede una serie di piccoli eventi all'interno di musei e luoghi d’arte. Il progetto è nato da un'idea di Fabrizio Todisco realizzato in collaborazione con la Rete di travel blogger italiani, Officina turistica, Instagramers italia e l’Associazione Nazionale Piccoli Musei.

Le Invasioni digitali si rivolgono ai blogger, appasionati di fotografia e di Instagram e a qualsiasi persona attiva sui social media e nasce con l’obiettivo di diffondere l'importanza dell’utilizzo di internet e dei social media per la promozione e diffusione del patrimonio culturale. 

Ogni "invasione" sarà organizzata come un blogtour: sarà possibile partecipare ad una delle invasioni in  programma o organizzarne una autonomamente. I partecipanti potranno condividere foto ed impressioni utilizzando il tag #invasionidigitali e i canali social: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest & Youtube; tutti i contenuti realizzati verranno raccolti sul portale.

Dopo l'annuncio della cancellazione della settimana della cultura un'iniziativa giovane e spontanea vuol rilanciare il turismo culturale grazie ai nuovi strumenti di comunicazione. Tutti i partecipanti, infatti, sono invitati ad utilizzare smartphone, video e fotocamere e a condividere la propria esperienza sui social media.

E' richiesto di realizzare un filmato video della durata di non più di 3 minuti dove ogni partecipante puà esprimere il suo modo di vedere il “museo”. Tali contenuti verranno caricati sul canale youtube ufficiale del progetto e saranno utilizzati per la realizzazione di un video rivolto alla promozione del patrimonio artistico.

 

Visita il sito con la mappa degli eventi in continuo aggiornamento 

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo