NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 06 Novembre 2013 09:15

Illuminare l’arte è arte, convegno a Napoli il 15 novembre

illuminare 15novembreIl DATABENC (Distretto ad Alta Tecnolgia dei Beni Culturali) organizza per il 15 novembre presso la Camera di Commercio di Napoli un Convegno dal titolo "Illuminare l'arte è arte". Obiettivo dell’incontro è quello di analizzare le problematiche connesse con l’illuminazione delle opere d’arte, alla luce delle attuali tecnologie disponibili, con la duplice finalità di esporre e valorizzare i beni artistici e storici e nel contempo proteggerli dalle radiazioni che possono danneggiarle. Il convegno si rivolge agli storici dell’arte, ai soprintendenti, ai curatori dei musei, agli allestitori e ai progettisti illuminotecnici che, con diverse competenze e da diversi punti di vista, affrontano le problematiche dell’esposizione delle opere e della loro corretta fruizione.

 

PROGRAMMA


Ore 14,30 – Registrazione dei partecipanti
Ore 15,00 – Saluti istituzionali
- Dott. Maurizio Maddaloni ‐ Presidente della CCIAA di Napoli
- Prof. Guido Trombetti – Assessore all’Università e Ricerca scientifica della Regione Campania
- Prof. Massimo Marrelli – Rettore Università di Napoli Federico II
- Prof. Angelo Chianese – Università degli Studi di Napoli Federico II, Presidente Distretto DATABENC
- Comm. Emilio Alfano – Presidente Confapi Campania
Ore 15,15 – Introduce
- Ing. Gianni Drisaldi – Presidente AIDI
Ore 15,30 – Intervento: Il progetto Opere Parlanti Show di DATABENC
- Prof. Francesco Bifulco – Università degli Studi di Napoli Federico II, Responsabile scientifico Progetto OPS
Ore 15,45 ‐ Tavola Rotonda: La luce come principale elemento della fruizione delle opere d’arte
Gli apparati e le condizioni per l’esposizione delle opere d’arte sono profondamente cambiati con lo svilupparsi delle innovative tecnologie di gestione e di valorizzazione del patrimonio culturale. L’illuminazione delle opere richiede una visione di ampio respiro, sensibile alle diverse discipline scientifiche, tecniche e culturali implicate nel difficile compito dell’esposizione in ambienti pubblici e privati perché si possa giungere a una fruizione completa. La luce può mettere in risalto la bellezza dell’opera, evidenziandone dettagli e colori, ma, se mal progettata, può anche divenire anche un ingombrante elemento di disturbo.
Ne discutono
- Prof. Stefano Causa (Università Suor Orsola Benincasa)
- Dott.ssa Antonella Cucciniello (Soprintendenza BSAE di Salerno e Avellino)
- Prof. Pierluigi Leone De Castris (Università Suor Orsola Benincasa)
- Dott.ssa Silvana Dello Russo (Museo Civico in Castel Nuovo – Comune di Napoli)
- Prof.ssa Almerinda Di Benedetto (Seconda Università di Napoli)
- Antonino Fattorusso (Soprintendenza Speciale di Napoli e Pompei)
- Prof.ssa Aurora Spinosa (Accademia di Belle Arti di Napoli)
- Prof.ssa Isabella Valente (Università degli Studi di Napoli Federico II)
- Prof.ssa Stefania Zuliani (Università di Salerno)

Coordina Dott. Gregorio Angelini – DIREZIONE REGIONALE PER I BENI CULTURALI E PAESAGGISTICI DELLA CAMPANIA

Ore 17,00 ‐ Relazione: Tecnologie innovative per l’illuminazione delle opere d’arte
Ing. Laura Cinquarla (iGuzzini):
Ore 17,15 – Presentazione del libro: L’illuminazione delle opere d’arte negli interni. Guida alla progettazione
La parola ai progettisti: quali sono le metodologie e le tecniche da adottare per realizzare impianti di illuminazione che soddisfino in modo armonico le diverse esigenze?
Nei musei e nelle sale espositive il sistema di illuminazione è uno degli elementi chiave per attrarre l’attenzione del visitatore verso le opere esposte. Più la luce con i suoi giochi riesce a creare un’atmosfera piacevole, più aumenta l’interesse verso la mostra e gli oggetti presenti in essa. In una mostra è importante saper usare la luce per far emergere i pezzi più pregiati della collezione dal contesto ambientale, attribuendo loro un valore semantico speciale o semplicemente per evidenziarne la godibilità estetica.
Il godimento dell’arte, nella moderna museologia, non è collegato solo alla disposizione degli oggetti nelle sale ma anche al comfort visivo fornito dal sistema dell’illuminazione.

Presentano
- Prof.ssa Laura Bellia – (Università degli Studi di Napoli Federico II – Presidente Delegazione AIDI Campania)
-Prof. Saverio Ciarcia (Università degli Studi di Napoli Federico II – Segretario Delegazione AIDI Campania)

Con l’intervento degli autori del volume, Ing. Mario Bonomo e Arch. Chiara Bertolaja

Ore 18,30 ‐ Conclusioni
Prof. Guido Trombetti – Assessore all’Università e Ricerca scientifica della Regione Campania

 

SCARICA LA BROCHURE

Il Convegno è organizzato da 

AIDI
Associazione Italiana Di Illuminazione
DATABENC
Studio Impresa
CONFAPI


Segreteria organizzativa

Mery Cozzolino Tel. 081-5629085

Renato Pelella Tel. 089-962711

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sponsorizzazioni: iGuzzini

 

 

Fonte: DATABENC

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo