NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

itzh-CNenfrdejaptrues

Il Nuraghe Oes di Giave, verso un'archeologia condivisa

nuraghe oesLa Soprintendenza per i Beni Archeologici per le province di Sassari e Nuoro in collaborazione con la Fondazione banco di Sardegna e il Comune di Giave organizzano per sabato 1 giugno 2013 presso i locali del Centro Sociale di Giave (SS), a partire dalle ore 9.30 una conferenza per presentare i lavori di scavo effettuati presso il nuraghe Oes di Giave nel 2012 e i risultati ottenuti con l'applicazione di tecniche innovative per il rilievo del monumento e per la ricostruzione virtuale. 

Le tecnologie impegate sono state il laser scanner e i droni per il rlievo del monumento.

 

PROGRAMMA

 

Ore 9.30 Interventi di:

Giuseppe Deiana, Sindaco di Giave

Sergio Milia, Assessore alla pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport della Regione Autonoma Sardegna

Marco Minoja, Soprintendente per i Beni Archeologici per le province di Sassari e Nuoro

 

Ore 10,15 Luisanna Usai, Il progetto e lo scavo del 2012

 

Ore 10,30 Pino Fenu, Francesco Saliola, Fabrizio Vecchiarelli - Studio associato Metra, Aerofotogrammetria di prossimità con drone e ricostruzione 3D

 

Ore 11,00Valentina Leonelli, La campagna di scavo del 2012

 

Ore 11,30 Laura Lai, Matteo Sordini, Il Nuraghe Oes in 3D: laser scanner e fotogrammetria come strumenti di studio.

 

Ore 12,00 Lavinia Foddai, La piana di Cabu Abbas - Campu Giavesu. Dinamiche insediative nei tempi della Civiltà nuragica.

 

SCARICA IL PROGRAMMA

 

Fonte: Soprintendenza per i Beni Archeologici per le province di Sassari e Nuoro

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI  


CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo