NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 20 Ottobre 2015 12:08

44th Computer Applications and Quantitative Methods in Archaeology (CAA 2016)

La 44esima edizione della Conferenza Computer Applications and Quantitative Methods in Archaeology (CAA 2016) si terrà ad Oslo dal 29 Marzo al 2 Aprile sul tema “Exploring Oceans of Data” in riferimento al patrimonio marittimo norvegese.

La conferenza sarà dedicata a diversi argomenti.
Attraverso diversi casi di studio da tutto il mondo, la conferenza mostrerà tecnologie innovative e best pratice da varie discipline archeologiche e della computer-science.

La documentazione archeologica è, a misura sempre maggiore, digitale. Insieme a decenni di digitalizzazione dei materiali d'archivio, ora abbiamo profondi oceani di informazioni digitali che possono e devono essere esplorati. Fiumi di valore di grandi insiemi di dati provengono da 3D, GIS, LIDAR, così come dalla vicina prospezione geofisica di superficie.

La conferenza riunirà centinaia di partecipanti da tutto il mondo, unendo delegati in sessioni parallele, workshop, tutorial e tavole rotonde. La conferenza si terrà presso l'Università di Oslo, in Norvegia, dal 29 marzo al 2 aprile 2016.

Si dà un caldo benvenuto ai partecipanti e collaboratori provenienti da ogni angolo del mondo nella splendida città capitale della Norvegia. La città portuale di Oslo ospita le spettacolari navi vichinghe, che sono coraggiosamente salpate negli oceani profondi circa 1200 anni fa.

La scadenza per l'invio di contributi è il 25 Ottobre 2015.


Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sito web: http://caaconference.org/

 

Fonte: CAA

 

Ultima modifica il Giovedì, 21 Gennaio 2016 11:36

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo