NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 15 Maggio 2014 09:48

Drone scopre un antico villaggio in Messico grazie ad immagini termografiche

drone-villaggio-messicoUn team di ricercatori della University of North Florida e la University of Arkansas hanno impiegato con successo alcuni droni per portare alla luce un antico villaggio nel nord-ovest del New Mexico, rivelando alcune strutture mai viste prima.

John Kantner, professore associato di antropologia alla UNF e vice presidente della ricerca, e il dottor Jesse Casana, un archeologo presso la University of Arkansas, hanno collaborato la scorsa estate per testare i droni in una zona remota del nord-ovest del New Mexico . I risultati della ricerca sono stati pubblicati nel numero di maggio del Journal of Archaeological Science .

Gli archeologi hanno utilizzato un drone avanzato che è stato programmato per pilotare un preciso percorso guidato GPS, e rivelare in maniera sistematica con una fotocamera termografica la superficie del terreno. Le immagini catturate dalla telecamera sono stati poi elaborate con un software specializzato che trasforma centinaia di singole foto in una accurata "mappa di calore" del terreno.

"Il drone con la sua telecamera termica è stata in grado di individuare non solo l'architettura in muratura sepolta che io non conoscevo, ma ha anche individuato una serie di segnali circolari "freddi" con forma e dimensioni perfette per essere delle "kivas", strutture cerimoniali dove la gente si riuniva per il culto e momenti decisionali", ha detto Kantner, che ha notato come questa sia stata una delle scoperte più interessanti .
"Ero davvero soddisfatto dei risultati", ha detto Casana. "Questo lavoro illustra il ruolo molto importante che i droni possono avere per la ricerca scientifica".

Con il finanziamento della National Science Foundation, Kantner ha studiato il paesaggio a sud del Chaco Canyon per decenni. Ha detto che ha sempre saputo che ci sarebbero le case degli antenati Pueblo nell'area oggi chiamata "Blue J", ma le rovine sono stato oscurate dalla vegetazione e sepolte in pietra arenaria erosa.

 

drone villaggio messico unf

 

Gli archeologi hanno riconosciuto per decenni che le immagini aeree delle lunghezze d'onda termiche della luce infrarossa poteva essere un potente strumento per individuare i resti archeologici sotto terra, ma la tecnologia non era ancora disponibile.
"Davvero pochi sono stati i giorni di lavoro ci hanno permesso di fare qualcosa che avrebbe preso un decennio di lavoro , ha detto Kantner. Quindi questo è un'ottima tecnologia rapida e abbastanza a buon mercato in grado di trovare i siti nascosti."
"Questo progetto ci ha convinti che la termografia con UAV ha un grande potenziale per la scoperta e la mappatura dei siti antichi", ha detto Casana. " Il lavoro tradizionale sul campo archeologico è tempo e alta intensità di lavoro e il rilievo di grandi aree può diventare costoso".
Il team sta lavorando sul perfezionamento dei suoi metodi e prevede di utilizzare immagini termografiche per la ricerca in altre parti del mondo, con l'obiettivo di rendere questo un metodo di routine per scoprire il passato umano mediante la termografia aerea .

 

Fonte: Heritage Daily

Foto del drone: Wikipedia,

Foto delle immagini: University of North Carolina

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:34

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo