NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Applicazioni di droni e fotogrammetria in condizioni estreme: il caso del castello di Tintagel in Cornovaglia

Un caso studio svolto in condizioni estreme da Future Aerial Innovations riporta in vita il castello di Tintagel, con applicazioni di droni, fotogrammetria e stampa 3D.

Droni e fotoogrammetria sono stati utilizzati per creare un modello in stampa 3D della zona intorno castello di Tintagel in Cornovaglia (Regno Unito). Il modello è in esposizione nel nuovo centro visitatori al castello. Immagini verticali sono state scattate con un drone ad ala fissa (eBee) e immagini oblique con un multirotore (Falcon 8). L'acquisizione dei dati ha affrontato due grandi sfide: il tempo e le scogliere a picco. Lavorando in inverno in condizioni di vento forte e con poca visibilità è stato difficile ottenere immagini nitide e vivide, e quindi l'uso di macchine fotografiche di alta qualità è stato un must. Invece i limiti di legge erano modesti.

c44f98c939b80f2d8b143ec9185557928c614aea.jpeg

La rovina situata su Tintagel Island era un castello costruito da Richard, Conte di Cornovaglia nel 13° secolo e inglobata poi nel Regno di Inghilterra. Il castello è stato a lungo associato con la leggenda di Re Artù; nel 19° secolo la rovina è diventata un'attrazione turistica e sono iniziate le indagini archeologiche. Una nuova mostra al castello di Tintagel riporta in vita Re Artù e il suo passato misterioso fruibile per i turisti e mostra il cambiamento dell'isola nel corso di 1.500 anni di storia - da fiorente insediamento Dark Age, a fortezza medievale, sino a rovina romantica. Il cuore del nuovo centro visitatori è il modello 3D accurato e dettagliato dell'isola e della vicina terraferma.

flight.JPG

Leggi l'articolo completo.

Fonte: GIM International

itsqarhyzh-CNnlenfrdejaptrues
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo