NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 27 Agosto 2018 18:04

A ottobre ben tre appuntamenti con la formazione GIS. Sconto del 20% per i tesserati CIA (Confederazione Italiana Archeologi)

Redazione Archeomatica

Ripartono ad ottobre gli appuntamenti con la formazione GIS in ben tre sedi italiane: sarà possibile partecipare al corso “GIS Open Source Base (QGIS)” scegliendo fra Milano (3-4-5 ottobre), Pisa (10-11-12 ottobre) o Roma (24-25-26 ottobre).

Partendo dalle basi, il modulo formativo ha come obiettivo quello di trasferire le competenze necessarie per l’utilizzo di QGIS il più efficiente e diffuso software Open Source in ambito GIS.
Al termine della sessione gli iscritti saranno infatti in grado di caricare e tematizzare layer raster e vettoriali, gestire i Sistemi di Riferimento cartografici, georeferenziare una cartografia, svolgere editing vettoriale (tools di disegno, snapping), utilizzare il database e redigere una tavola di stampa. Particolare attenzione sarà inoltre dedicata alle modalità di reperimento dei dati cartografici sul territorio nazionale e alle procedure di scambio dei dati con altri software GIS e CAD.

Le metodologie didattiche, ampiamente collaudate negli anni, sono il laboratorio frontale in cui i partecipanti possono ripetere sul proprio PC le operazioni eseguite dal docente e le esercitazioni.

Il corso è rivolto a tutti coloro che hanno intenzione di ampliare le proprie conoscenze in fatto di gestione ed analisi di dati geografici. I GIS hanno infatti come caratteristica principale una trasversalità tematica che permette di applicarli in numerosi settori di intervento, ne citiamo alcuni a titolo di esempio: geologia, urbanistica e pianificazione territoriale, monitoraggio ambientale, agronomia e gestione forestale, mobilità, beni culturali e archeologia. Quest’ultimo settore, soprattutto negli ultimi anni, ha potuto trarre enormi vantaggi dall’utilizzo dei Sistemi Informativi Geografici. I dati archeologici, caratterizzati sempre da una collocazione spaziale, grazie ai GIS possono beneficiare anche di tutti i collegamenti logici tra informazioni eterogenee (ad es. mappe, piante, rilievi, fotografie, documentazione di scavo, schede di unità stratigrafica US, ecc.), permettendo analisi quantitative e spaziali altrimenti non realizzabili.

Per favorire la partecipazione ai corsi, sono previste diverse tipologie di agevolazioni. Lo sconto Early Booking è rivolto a tutti coloro che si iscrivono alla sessione formativa con almeno un mese di anticipo ma non mancano le agevolazioni per studenti e iscritti a Ordini Professionali. Inoltre, tutti i tesserati CIA (Confederazione Italiana Archeologi) godono di uno sconto del 20% per tutto il 2018.
I corsi erogano crediti formativi per gli iscritti all’Ordine degli Architetti, Geometri e Geologi.

Per saperne di più consultare la scheda corso https://goo.gl/H1W5gZ

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo