NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Menci annuncia l'uscita di ZSCAN EVO.

Pur basandosi sui principi del predecessore ZScan, ZScan Evo ne rappresenta a tutti gli effetti l’evoluzione, sganciandosi dall’utilizzo della barra di precisione e consentendo la creazione di modelli 3D completi, senza bisogno di moduli software aggiuntivi per il rimontaggio automatico. Zscan Evo è infatti una soluzione innovativa per la modellazione 3D che, attraverso processi completamente automatici, consente di creare nuvole di punti a partire da semplici blocchi di immagini. I modelli 3D ottenuti si prestano a tutte le elaborazioni più comuni in campo fotogrammetrico: DEM, Ortofoto, Ortomosaici, Profili, Curve di livello, Georeferenziazione ecc. Numerosi sono i settori applicativi, primi tra tutti l’Archeologia, l’Architettura e i Beni Culturali. Il kit operativo comprende: una fotocamera digitale calibrata (presso i laboratori Menci Software), un tablet, un cavo usb con prolunga e un’asta topografica con testa tilt regolabile.

Il pacchetto software prevede l’utilizzo delle seguenti soluzioni:
- EVO CAPTURE: è un software da utilizzare sul campo associato al tablet. Consente di visualizzare il live view della fotocamera e di memorizzare una serie di scatti a blocco, verificando in tempo reale i requisiti minimi per l’utilizzo delle immagini acquisite.
- EVO CHECK: software installato sul notebook o PC da campo, da utilizzare per la verifica preliminare della nuvola di punti ottenuta. Garantisce in tempi rapidi il corretto legame delle immagini catturate prima di lasciare la zona di rilievo.
- UMAP: è il software per il processamento e la ricostruzione di nuvole di punti RGB a densità parametrizzabile. uMap consente la visione complessiva dei modelli 3D reciprocamente orientati. Per ogni modello viene prodotta una texture RGB ad alta definizione.
- AFTERWORK: software di post produzione, che rielabora e semplifica (dove possibile) i modelli 3D prodotti da uMap. AfterWork è in grado di riconoscere ed eliminare automaticamente le zone di sovrapposizione tra i modelli, rendendo omogenee e bilanciate le texture. Con AfterWork è possibile esportare il risultato in un unico modello 3D comprensivo di texture RGB, redistribuibile insieme a visualizzatori open source.

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo