NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Aspettando “Restauro 2013”, XX Edizione

logo ferrarall 2013 costituisce un anno importante per il Salone. Come per le edizioni passate, Restauro si propone come una manifestazione volta a fotografare un anno di impegno, lavoro e ricerche nel campo del restauro, della tutela, della manutenzione e della conservazione di quella che è la nostra più grande ricchezza nazionale: il patrimonio artistico e architettonico, che fa dell’Italia un vero e proprio museo a cielo aperto. Ma la prossima edizione intende introdurre un altro importante argomento nella discussione, ovvero la necessità di una strategia uniforme e studiata per un recupero consapevole del patrimonio edilizio di valore storico-artistico distrutto a seguito di eventi catastrofici, sia che si tratti di reintegrare parti perdute di un monumento significativo per la comunità, sia che si tratti di ricostruire parte dei tessuti urbani distrutti. 


Dov'era ma non com'era 

Dov’era ma non com’era è il motto che sarà centralmente oggetto di mostre e convegni al XX Salone del Restauro di Ferrara dal 20 al 23 marzo, per cercare di entrare nel merito di molti inganni.

Dov’era ma non com’era è anche una modalità strategica per interconnettere le problematiche della ricostruzione dell’Emilia con quelle della rigenerazione urbana e del recupero diffuso (in Italia e in altre realtà del mondo). 

A marzo la Piattaforma Costruzioni della Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna con tutti i suoi laboratori di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico in forte accordo con gli organizzatori del Salone del Restauro di Ferrara, Regione Emilia-Romagna e Direzione regionale del MiBAC metteranno a disposizione un potenziale di contenuti di grande interesse per la tematica complessa del restauro ma anche per le altrettanto strategiche linee di intervento del recupero e della rigenerazione urbana.

 

Tematiche

Le tematiche proposte a RESTAURO 2013 si svilupperanno su un doppio ambito:

1 - il primo indirizzato al restauro/recupero con un forte focus sulla ricostruzione post sisma, trovando anche una coniugazione virtuosa con quanto sta riavviandosi in Abruzzo.

2 – il secondo indirizzato, attraverso il ruolo e il potenziale dei beni culturali e delle metodologie di conservazione e valorizzazione, a trovare le connessioni internazionali nei paesi dove risulta più importante il rapporto con l’Italia; è un focus sul Novecento e quindi su tutte quelle problematiche di conservazione e recupero del più recente patrimonio esistente che, in paesi industrialmente emergenti (India, Brasile, Cina, ecc.), rischia di scomparire con molta rapidità se non troverà il proprio equilibrio sostenibile e appropriato.

 

L'ingresso al Salone è gratuito per gli iscritti agli ordini degli Architetti, Ingegneri e Geometri.

 

Restauro, Salone dell'Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali - XX Edizione

Ferrara, 20-23 marzo 2013

www.salonedelrestauro.com

Clicca qui per partecipare come espositore.

 

Segreteria Organizzativa Acropoli S.r.l.

Viale Mercanzia 70, blocco 2B Galleria A

I-40050 Centergross (Bologna)

Tel. +39.051.6646832

Fax. + 39.051.864313

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.salonedelrestauro.com

 

Fonte: segreteria organizzativa

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo