NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

A NEW PREPARATION METHOD OF NANOLIME DISPERSION FOR THE CONSERVATION OF ARTWORKS

A NEW PREPARATION METHOD OF NANOLIME DISPERSION FOR THE CONSERVATION OF ARTWORKS

Giorgio Nasillo*, Maria Luisa Saladino*, Delia Chillura Martino*, Irene Natali**, Luigi Dei**, Eugenio Caponetti*

* Università di Palermo, Italy (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)** Dipartimento di Chimica & Consorzio Interuniversitario CSGI, Università di Firenze, Italy (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Abstract
The application of nanolime dispersions for consolidating wall paintings constitutes a valid alternative to the lime traditional ones. Particles size, polydispersion, and agglomeration depend on the preparation method. Tailoring the experimental condition of the synthesis, it is possible to produce nanodispersions for other specific artistic artworks such as stones, papers or woods. In this work a new preparation method, the insolubilisation-precipitation, will be shown. It was used to obtain nanoparticles dispersed in a water-sopropanol mixture. The stability of dispersion together with particle size and their morphology were found to be dependent on water to isopropanol ratio.

{flippingbook_book 20}

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo