NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 25 Luglio 2016 11:47

[VIDEO] Le fasi del restauro dei putti in fasce di Andrea della Robbia

[VIDEO] Le fasi del restauro dei putti in fasce di Andrea della Robbia Istituto degli Innocenti, Firenze

L'Opificio delle Pietre Dure di Firenze ha pubblicato nella propria gallery su Youtube un video che mostra tutte le fasi dell'intervento di restauro dei Putti in fasce di Andrea della Robbia che dal 1487 adornano la facciata del Brunelleschi dell'Istituto degli Innocenti.

Il video, della durata di sei minuti descrive le principali operazioni di restauro compiute sui dieci rilievi in terracotta invetriata.  Si inizia con la rimozione dall'architettura compiuta con una gru munita di cestello, passando ad un prima osservazione al microscopio, la modellazione 3D, proseguendo con la rimozione delle vecchie stuccature, passando attraverso le fasi di pulitura, consolidamento, integrazioni plastiche e ritocco pittorico. Si conclude con il montaggio su un nuovo supporto in fibre di carbonio.

Iniziato nella primavere 2015 il progetto di restauro è statato possibile grazie alla campagna "Adotta un’opera d’arte" per trovare sostenitori del restauro di alcune opere in precario stato di conservazione. "Adotta un'opera"  ha permessso il restauro di numerosi lavori. Anche diverse aziende hanno aderito all'iniziativa insieme a privati cittadini, enti e organizzazioni.
Fino a novembre 2016 le opere saranno esposte, per la prima volta al pubblico, nel nuovo Museo degli Innocenti inaugurato il 23 giugno 2016.

 

Guarda il video in fondo alla notizia.

Approfondisci: Prosegue il restauro dei Putti di Andrea della Robbia simbolo dell’Istituto degli Innocenti di Firenze

 

Fonte: Opificio delle Pietre Dure

 

Ultima modifica il Lunedì, 25 Luglio 2016 12:00

Video

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo