NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 03 Aprile 2015 11:54

Interferometria radar per indagini presso il Tempio della Consolazione a Todi

Si è conclusa di recente la prima campagna di indagini dinamiche sulle catene del Tempio di Santa Maria della Consolazione di Todi (sec. XVI-XVII), attribuito al Bramante, mediante l’utilizzo dell’interferometria radar a microonde. A effettuarla, con l’obiettivo di monitorare il monumento nel tempo a scopo conservativo, è stata la BQT S.n.c. di Solomeo di Corciano (PG), utilizzando l’interferometro radar terrestre IBIS-FS, prodotto dalla IDS di Pisa, e operando in collaborazione con i docenti Massimiliano Gioffré e Filippo Ubertini del Laboratorio di Dinamica delle Strutture del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Università degli Studi di Perugia.

“La campagna - spiega l’ing. Andrea Bonaca di BQT S.n.c. - è volta alla caratterizzazione dinamica delle catene presenti sugli archi di sostegno del tamburo e della cupola soprastante. Grazie all’uso di questa tecnologia innovativa, le misure sono state ottenute sfruttando esclusivamente le vibrazioni ambientali, senza bisogno di indurre oscillazioni forzate, evitando complesse operazioni per raggiungere le catene che sono ad una quota di circa 16 metri e prive di accesso diretto. Lo strumento è stato posizionato a terra in corrispondenza della mezzeria di ciascuna delle 4 catene”. Dall’analisi dei dati è stato possibile stimare le frequenze naturali, i corrispondenti modi di vibrare e, indirettamente, il tiro di ciascuna catena. I risultati sono stati confrontati con quelli ottenuti in una precedente campagna del Laboratorio di Dinamica delle Strutture mediante l’utilizzo di un vibrometro laser-doppler e di un drone per il posizionamento delle mire riflettenti. Vista la rapidità di misura, la facilità di esecuzione e l’ottima risposta ottenuta mediante l’interferometro radar IBIS-FS, le misure saranno nuovamente ripetute per il monitoraggio del tiro nelle catene, che potrà variare sia per effetto di variazioni termiche che per l’insorgere di eventuali cinematismi strutturali. I dati raccolti nelle successive campagne saranno così utilizzati per monitorare nel tempo lo stato di salute della struttura e permetteranno di validare un metodo indiretto e non invasivo da poter estendere ad altre strutture simili per storia ed importanza.

BQT S.n.c. è una piccola e giovane realtà i cui tecnici vantano una esperienza ultra decennale nel settore dei monitoraggi e della diagnostica strutturale. Con all’attivo già numerosi lavori su beni architettonici e strutture rilevanti, è da sempre impegnata nell’aggiornamento continuo di apparecchiature e personale tecnico per essere in grado di proporre tecnologie e soluzioni tra le più innovative che il mercato sia in grado di offrire. Tra queste, il sistema interferometrico radar IBIS-FS, che introduce una modalità completamente innovativa nella misura degli spostamenti e delle vibrazioni, con notevoli vantaggi rispetto alla strumentazione convenzionale, quali: monitoraggio completo e veloce dell’intera area osservata, da remoto, senza la necessità di accedere all’area di interesse, fino ad una distanza massima di 1 km; facilità e rapidità di installazione; mappa pressoché continua degli spostamenti dell’intera area osservata; misura in tempo reale degli spostamenti con accuratezze comprese fra 1/100 ed 1/10 di millimetro; capacità di acquisizione sia di giorno che di notte ed in ogni condizione atmosferica ed elaborazione dei dati in automatico per il monitoraggio in continuo e per utilizzo a scopo di early warning.

 

 

(Fonte: BQTTECH

 

Ultima modifica il Venerdì, 03 Aprile 2015 12:00

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo