NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

BLK360 un imaging scanner da Autodesk e Leica con HDR, termovisione e laser scanner

Il Leica BLK360 ha vinto un premio CES 2017 Innovation Award. Il BLK360 è uno scanner miniaturizzato 3D per acquisire anche immagini che pesa circa un chilogrammo. Cattura immagini panoramiche a colori, sovrapposte su una nuvola di punti 3D di precisione millimetrica. Cattura immagini HDR a 360 gradi combinandole con alta precisione alla nuvola acquisita dal laser 3D.

 Progettato per semplificare il processo di acquisizione della realtà, il BLK360 ha un solo pulsante. Una scansione completa a 360° con acquisizione e trasferimento di immagini panoramiche su iPad Pro richiede 3 minuti. 

Il BLK360 è stato creato in tandem con una nuova versione del software Autodesk ReCap 360 che funziona su Apple iPad Pro. È concepito per consentire agli utenti di creare, condividere e manipolare facilmente modelli 3D precisi.

Raccoglie 360.000 punti al secondo e ha un campo di azione di 60 metri con precisione di 4 mm. Oltre a un sensore LiDAR, il BLK360 include sensori a raggi infrarossi per immagini termiche e telecamere a 360°. 
È completamente wireless e i flussi di immagini e dati dei punti sono trasferiti in cloud a un iPad Pro.

Con un prezzo di vendita dello scanner e del software previsto sui 15.000 euro, questo scanner riduce la barriera all'ingresso alla scansione laser di precisione.

http://leica-geosystems.com/products/laser-scanners/scanners/blk360

http://www.ces.tech/Events-Experiences/Innovation-Awards-Program/Honorees.aspx

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo