NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Passeggiata virtuale attraverso il Museo Nazionale di Zaječar (Serbia)

Durante l’ emergenza coronavirus si stanno moltiplicando le iniziative di fruizione virtuale di musei e collezioni. Oggi proponiamo una passeggiata virtuale attraverso il Museo Nazionale di Zaječar in Serbia diretto da Maja Zivic.

Fondato nel 1951 il Museo Nazionale di Zaječar è tra i musei più importanti della Serbia. Le sue mostre permanenti sono organizzate in varie sezioni: archeologia, storia, storia dell'arte ed etnologia. Tra gli oltre 3000 reperti di particolatr pregio moltissimi provengono dal complesso di Felix Romuliana uno dei più importanti siti dell'età tardo antica, un palazzo imperiale realizzato da uno dei tetrarchi, Galerio, figlio adottivo e genero di Diocleziano nel luogo che gli aveva dato i natali. Galerio fece iniziare i lavori nel 298, dopo la vittoria sui Parti e gli impose il nome di Felix Romuliana in memoria della madre, Romula, sacerdotessa di un culto pagano. Qui Galerio, in un complesso di templi e palazzi divenuti luogo di culto della madre visse gli ultimi anni della sua vita. Romuliana n venne saccheggiata dagli Unni a metà del V secolo. In seguito ne occuparono gli edifici coloni e artigiani sino all’abbandono, all'inizio del VII secolo, con l'arrivo degli Slavi.

Gli scavi hanno portato alla luce i resti di un palazzo con mosaici, sculture tra cui i busti in marmo di Ercole, Giove e di Galerio, decorazioni architettoniche e porte impressionanti.Tra i reperti più preziosi ritratti di regnanti su pietre purpuree egiziane .Il palazzo di Galerio è tra i siti protetti dall'UNESCO.

Il Virtual Tour del Museo Nazionale di Zaječar  è stato realizzato con l'aiuto di Matterport Pro2 3 D, l'ultima generazione di hardware progettato per registrare 3D Virtual Tours.

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo