NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Inaugura ad Asti il Museo Alfieriano: un racconto multimediale sulla vita e le opere di Vittorio Alfieri

Inaugura giovedì 12 maggio alle 17 il Museo Alfieriano di Palazzo Alfieri, un monumento nazionale chiuso al pubblico nel 1996 e che riapre dopo vent’anni grazie all’iniziativa del Comune di Asti che, grazie a contributi delle Fondazioni Bancarie e dei Fondi Europei per lo Sviluppo Regionale, ha attuato importanti interventi di riallestimento delle sale a destinazione museale ed espositiva.

Space ha curato la fornitura di tutte le postazioni multimediali e dei contenuti grafici della pannellistica e degli apparati didascalici, strumenti realizzati per raccontare e approfondire la vita e le opere di Vittorio Alfieri, in un allestimento che espone reperti originali, come arredi, dipinti, documenti storici d’archivio, cimeli appartenuti al Poeta, collezioni di costumi, bozzetti e modellini di scenografie.
Leggii elettronici consentiranno lo sfogliamento di documenti originali d’archivio, e corredati anche dalla trascrizione dei testi per approfondire i temi trattati dalla postazione; videoproiezioni e monitor riproducono filmati d’archivio su alcune delle trasposizioni teatrali delle tragedie dell’Alfieri; teche custodiscono riproduzioni e stampe di materiali d’archivio originali.

A settembre, con l’apertura della Casa Natale di Vittorio Alfieri, si inaugurerà il Sistema Museale della Città, e saranno realizzati anche altri strumenti utili alla visita museale.

 

Fonte: Space Spa (www.spacespa.it)

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo