NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Nuova app per percorsi nelle aree archeologiche del Sebino e della Val Cavallina

Sabato 7 maggio a Predore presso il centro culturale San Giovanni Battista in via Muciano, recentemente restaurato nell’ambito del progetto “Percorsi archeologici alla scoperta dell’identità culturale del territorio dei laghi bergamaschi” verrà presentata la nuova app “Pad – Percorsi archeologici diffusi”.

Interverranno Paolo Bertazzoli, sindaco di Predore, Monica Abbiati della direzione generale Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia, Filippo Maria Gambari, soprintendente per l’archeologia della Lombardia e Alessandro Bigoni, presidente della comunità montana dei Laghi Bergamaschi. La nuova applicazione informatica “Pad” sarà presentata da Laura Colleoni di Moma Comunicazione.

L'app sarà scaricabile gratuitamente da metà maggio da Play Store e GooglePlay e fornirà uno strumento nuovo per scoprire i siti archeologici di Lovere, la necropoli romana e il Gabinetto Archeologico dell’Accademia Tadini; di Predore, la villa romana con terme e di Casazza, il villaggio romano Cavellas.

Lapplicazioen fornirà informazioni geografiche e storiche sulle aree archeologiche del Sebino e della Val Cavallina e contenuti multimediali audio e video relativi alla loro scoperta, ai reperti rinvenuti, agli scavi eseguiti. L'app fornirà inoltre informazioni sguli eventi in programma nei comuni di Lovere, Predore e Casazza.
Il progetto “Percorsi archeologici alla scoperta dell’identità culturale del territorio dei laghi bergamaschi” nasce dalla collaborazione tra i comuni di Lovere, Predore e Casazza, l’Accademia Tadini, la Comunità Montana dei Laghi bergamaschi con il contributo di Fondazione Cariplo e con il coordinamento e la collaborazione attiva della Soprintendenza Archeologia della Lombardia.

 

Vai al sito del progetto: http://pad-bg.it/

 

Fonte: Comune di Predore, Bergamo News,

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo