NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Le collezioni del Museo Egizio Petrie fruibili online in 3D

petrie-museum-3dIl Museo Petrie di Archeologia Egiziana di Londra, che prende il nome da William Matthew Finders Petrie pioniere egittologo, custodisce oggi una delle più ampie collezioni egiziani e sudanesi del mondo (circa 80.000 reperti). Grazie alla nuova piattaforma web di visualizzazione 3D è ora possibile conoscere virtualmente alcuni degli oggetti del Museo che sono stati digitalizzati tridimensionalmente e a colori. 

Dal 2009 il Museo collabora con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambiente e Geomatica dell'University College London (UCL) e la società Arius 3D per sviluppare un programma innovativo per la creazione di immagini 3D di oggetti delle collezione Petrie. Scopo del progetto è:

- sviluppare una metodologia di lavoro per la produzione di modelli 3D di alta qualità di oggetti museali, utilizzando in particolare la scansione laser a colori;
- sviluppare una serie di applicazioni digitali 3D che coinvolgeranno il pubblico;
- raccogliere le valutazioni del pubblico dei modelli 3D e le applicazioni per comprendere meglio le potenzialità del 3D nel patrimonio culturale.

Il portale è attualmente in versione beta. E' stato utilizzato il sistema WebGL ed è ottimizzato per Microsoft Internet Explorer versione 11.x o più recenti, Google Chrome versione 8.x o più recenti o Mozilla Firefox 4.x o più recenti. I modelli presenti sul web sono a bassa risoluzione. Sono disponibili versione in risoluzione più alta contattando il Museo.

Vai al sito: http://www.ucl.ac.uk/3dpetriemuseum

 

Fonte: Redazionale

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo