NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 23 Ottobre 2018 12:10

L'App del Museo Sannitico di Campobasso

Redazione Archeomatica

L’App accessibile del Museo Sannitico di Campobasso. Nell’ambito del progetto “SMART CULTURAL HERITAGE 4 ALL”, la nuova App che propone due percorsi immersivi sensoriali concepiti per fare “vedere” il museo ai portatori di disabilità visiva.

Dopo aver realizzato e lanciato al Museo Sannitico di Campobasso il primo percorso immersivo “smart touch” per non vedenti “Sanniti Experience”, Heritage concepisce e realizza un nuovo percorso e lancia per iOs e Android l’App accessibile “Museo Sannitico” che offre agli utenti due percorsi emozionali all’interno del Museo oltre a una serie di contenuti scientifici di approfondimento elaborati con gli archeologi del Polo Museale del Molise.

Museo Sannitico è un App mobile, gratuitamente scaricabile da App Store o Google Play, concepita e sviluppata per migliorare l’accessibilità ai contenuti culturali delle principali sale del Museo Sannitico di Campobasso, in particolare alle persone portatrici di disabilità visive. Con l’App si possono esplorare gli ambienti del Museo attraverso due percorsi immersivi sensoriali.

Il primo percorso è Sanniti Experience, che guida i visitatori all’interno delle sale del settore sannitico, un viaggio che porta indietro nel tempo - a più 2000 anni fa - nel cuore della storia sannita e della sua eroica lotta contro la Repubblica Romana. Il secondo percorso, appena realizzato, è In viaggio con Asparukh, dedicato al settore medievale e ai celebri ritrovamenti archeologici delle necropoli di Campochiaro. In Sanniti Experience il racconto emozionale è basato su uno storytelling che mette a confronto due personaggi, un guerriero sannita e un soldato romano. In In viaggio con Asparukh, lo storytelling è costruito su più voci tenute insieme dal piccolo Asparukh, un bambino figlio di cavalieri, che fa immergere il visitatore nelle vicende storiche del VII sec. quando i Bulgari di Alzecone arrivarono in Italia al servizio dei Longobardi, come narrato dallo storico Paolo Diacono.

I due racconti immersivi sono integrati, anche dal punto di vista tecnologico, con esperienze sensoriali: il visitatore trova lungo il percorso la riproduzione in 3D di alcuni manufatti, così da poterli esplorare tattilmente e completare l’esperienza conoscitiva.

Grazie alla tecnologia Beacon (sensori geolocalizzati all’interno delle sale), l’App riconosce la posizione del visitatore e lo guida lungo i percorsi, attivando automaticamente le tappe della storia mentre l’utente cammina. Infine, alcuni degli oggetti sensoriali sono realizzati per dialogare direttamente con l’App attraverso il bluetooth: questa tecnologia “smart touch” permette all’utente di attivare l’audio nel momento stesso della fruizione tattile.

L’App e i percorsi immersivi multisensoriali, pur concepiti in particolare per non-vedenti e ipo-vedenti, sono un tipo di esperienza rivolta a tutti coloro che vogliono sperimentare una visita educativa, coinvolgente e ispirata ai principi dell’accessibilità universale.

L’App “Museo Sannitico” è parte del progetto Smart Cultural Heritage 4 All, un format per la fruizione innovativa di musei, mostre e siti archeologici, concepito e sviluppato per migliorare l’accessibilità alle persone con disabilità e limitazioni funzionali.

Il progetto è condotto all’interno di un protocollo d’intesa tra Università degli Studi del Molise, Polo Museale del Molise, Heritage Srl e Centro Orientamento Ausili Tecnologici Onlus, e con la collaborazione della Associazione Italiana Ciechi e Ipovedenti.

Download: heritage-srl.it/museo-sannitico/

Fonte: www.heritage-srl.it/ 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo