NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 14 Agosto 2018 18:23

Dayscovery Pompei: la nuova app per scoprire Pompei

Redazione Archeomatica

DayScovery.com è una startup innovativa nel campo del turismo che punta a dare all’utente finale una ottima esperienza di guida dei punti di interesse culturale sul nostro territorio, sfruttando un accurato sistema di geolocalizzazione, avvisando direttamente tramite notifiche gli utenti che si trovano a passare nelle vicinanze dei punti di interesse e permettendogli di leggere o ascoltare tutte le informazioni necessarie sul punto in questione.

L’utente si vedrà costantemente localizzato all’interno della mappa e potrà decidere in autonomia dove dirigersi in base ai punti indicati. Oltre al lato tecnologico, però, c’è un approfondito studio storico/archeologico, il cui scopo principale è quello di creare contenuti ad hoc per far comprendere all’utente mio che si trova a visitare.

L’app Dayscovery Pompei suddivide i vari punti secondo macro argomenti, i quali sono mostrati nella mappa con varie colorazioni: l’utente può decidere di seguirli come se fossero un itinerario, lasciando comunque il sistema di localizzazione attivo per essere notificati se in prossimità di punti che fanno parte di itinerari diversi. L'app, con i suoi 89 punti di interesse, copre la quasi totalità degli edifici riportati alla luce.

Il download è gratuito, così come l’ascolto o la lettura dei primi 2 punti, per far capire all’utente il funzionamento del servizio e lasciargli completa autonomia nella scelta d’acquisto.

Il costo per lo sblocco dell’intera guida è di 0,99 €, altamente concorrenziale considerati i costi di altri servizi simili, ned è attualmente disponibile in italiano, inglese e spagnolo.

Oltre a Pompei è stata al momento pubblicata anche Tivoli, che si presenta in maniera più articolata.

Mentre per Pompei il sito archeologico è unico, la cittadina di Tivoli ha la fortuna di avere nel suo territorio ben 2 siti patrimonio UNESCO (Villa d’Este e Villa Adriana), e Villa Gregoriana, da pochi anni riaperta al pubblicato grazie all’intervento del FAI.

Il funzionamento dell’app di Tivoli a livello tecnologico è identico a quello di Pompei, ma contiene anche informazioni utili ai turisti su dove soggiornare e dove mangiare.
Contiene inoltre un tour gratuito nella città che comprende tutte quelle attrazioni storico/ culturali, che sono al di fuori del circuito delle 3 ville.

Come per Pompei, le guide delle 3 ville hanno ognuna i loro punti gratuiti, ed il loro costo di sblocco è sempre di 0,99€ a meno che non si intenda sbloccare tutte le singole guide ad un prezzo scontato inferiore.

Questa tecnologia è messa anche al servizio dei diversamente abili, per permettere anche a loro di godere, anche se in maniera diversa, delle bellezze che ci circondano.

www.dayscovery.com

Ultima modifica il Martedì, 28 Agosto 2018 17:24

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo