NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 08 Luglio 2015 12:00

L'archeologia della Sardegna in un unico portale

E' online il sito Arkeosardinia.it, progetto per la valorizzazione del patrimonio culturale archeologico del territorio sardo nato grazie alla collaborazione tra le quattro Camere di Commercio dell'isola a seguito di un’azione intrapresa da Unioncamere, denominata “Sportelli Turismo” e volta a migliorare l’offerta turistica delle regioni italiane coniugata all’imponente patrimonio storico artistico della Penisola. 

Il progetto è realizzato a seguito di un protocollo d’intesa firmato lo scorso febbraio con la Soprintendenza Archeologia della Sardegna e gode del patrocinio dell'Assessorato del Turismo della Regione Sardegna.
Il portale, in lingua italiana ed inglese, è stato pensato per le seguenti finalità:
valorizzare l’offerta culturale legata al patrimonio archeologico sardo;
 realizzare itinerari turistici e culturali;
supportare le imprese appartenenti ai comparti suddetti nella promozione integrata;
 supportare le imprese del comparto culturale nel miglioramento della propria offerta commerciale;
 coniugare l’offerta culturale a quella ricettiva e ristorativa;
 promuovere il paesaggio archeologico sardo come patrimonio dell’Isola.

Considerata la vastità del patrimonio archeologico della Sardegna sono 48 i siti archeologici selezionati in questa prima fase su un po' tutto il territorio dell'isola, si tratta di aree gestite da società o cooperative. Verranno inserite anche attività ricettive e di ristorazione aderenti al Marchio Ospitalità Italiana.
I siti appartenenti al periodo che va dal V millennio a. C al V secolo d. C sono fruibili mediante una mappa Google con i punti di interesse collegati alle schede informative.
Per ogni sito archeologico sono disponibili una breve descrizione, le informazioni su come raggiungere i luoghi, i dati della società che lo gestisce, un'illustrazione iconografica, una serie di indicazioni sui ristoranti ed alberghi più vicini. Non sono ancora attive le condivisioni sui social network.

Il portale raccoglie foto e video realizzati a bassa quota per mezzo di UAV per un totale di 200 ore di volo, e modelli 3D dei siti archeologici selezionati. I modelli tridimensionali sono fruibili mediante video caricati su youtube, un esempio è riportato in fondo alla notizia. 

I siti nuragici presentati su Arkeosardinia sono un eccellente esempio del patrimonio di costruzioni preistoriche
distribuito su tutto il territorio regionale: ce ne sono di più antichi, “a corridoio” o a tholos; monotorri o complessi a più torri, alcuni riutilizzati nei millenni e riadattati a diversi utilizzi, così da diventare siti pluristraticati; ci sono i villaggi nuragici, con spazi dedicati al culto delle acque, i tempio a pozzo o a Megaron.

I dati presenti non possono essere riutilizzati o diffusi: "la documentazione, le immagini, i video - si legge sul sito - i modelli 3D, il lavoro artistico, la grafica, il software e gli altri contenuti del sito, tutti i codici e format scripts per implementare il sito, sono di proprietà delle Camere di Commercio della Sardegna oppure di diritto esclusivo dei legittimi titolari. Il materiale contenuto nel sito Web è protetto da copyright. E’ fatto, pertanto, divieto di copiare, modificare, caricare, scaricare, trasmettere, pubblicare, o distribuire per se stessi o per terzi per scopi commerciali se non dietro autorizzazione scritta delle Camere di Commercio della Sardegna".
Prossimamente si vuole coinvolgere le imprese e promuovere la vendita e la prenotabilità on line dei biglietti d'accesso ai siti.

 

Vai al portale: http://www.arkeosardinia.it

 

Note tecniche

Produzione esecutiva e coordinamento – TERAVISTA
Immagini aeree, video riprese e rilievi fotogrammetrici – Gianni Alvito
Web Solutions – Renderingstudio
Modelli 3D – SJM Tech
Testi a cura di Roberto Sirigu e Gianfranca Salis (Monte Santu Antine, Nuraghe Scerì, Janna e’ Pruna, S’ortali e’ su Monte, Seleni)
Traduzioni di Samantha Cipollina (NetWorld)
Consulenza scientifica a cura della Soprintendenza Archeologia Sardegna

Fonte: A.S.P.E.N. - Azienda Speciale della Camera di Commercio I.A.A. di Nuoro

 

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Luglio 2015 12:15

Video

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo