NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 09 Luglio 2015 10:09

Un'app per conoscere lo scultore Leoncillo a cento anni dalla nascita

La Regione Umbria rende omaggio nel centenario della nascita a Leoncillo, nome d'arte dello scultore Leoncillo Leonardi, nato a Spoleto nel 1915, grande protagonista dell'arte del Novecento, dedicandogli la app "Spoleto – Palazzo Collicola e Leoncillo" che aumenterà la capacità di valorizzarne e conoscerne le opere proponendo una innovativa modalità di visita della sede espositiva e del territorio che le ospita. L'applicazione prodotta con tecnologia iBeacon, sia per Android (già scaricabile) e a breve anche su App Store per smartphone e tablet, una volta scaricata sul proprio dispositivo e attivato il bluetooth, consentirà a tutti coloro che entrano nel raggio di azione dei trasmettitori di ricevere informazioni puntuali sul museo e sulle sculture di Leoncillo.


"La nuova App – sottolinea l'assessore regionale alla Cultura, Fernanda Cecchini – si aggiunge a quelle già realizzate per il complesso museale di Montefalco e per la mostra di Steve McCurry a Gubbio e fornisce ulteriori servizi che garantiscono una migliore accessibilità: la possibilità di ingrandire i caratteri e di ascoltare l'audio dei testi".
Pubblicata in italiano, a breve sarà disponibile anche in inglese e tedesco, l'applicazione presentata verrà giovedì 9 luglio, nella giornata di apertura del convegno "Natura ed espressione. L'approdo sofferto di Leoncillo" che fino a venerdì 10 a Spoleto, al complesso di San Nicolò riunirà storici dell'arte, critici, artisti e collezionisti.
A Spoleto, Leoncillo è presente a Palazzo Collicola Arti Visive – Museo Carandente con 25 opere alle quali l'applicazione dedica ampio spazio con singole schede. Oltre ai materiali diffusi dagli iBeacon, la App fornisce informazioni sull'artista, sul museo nel suo complesso e sul circuito urbano delle sculture realizzate dai maggiori maestri del Novecento in occasione della mostra "Sculture in città. Spoleto 1962", ideata e curata dal critico e storico dell'arte Giovanni Carandente
Completa il quadro dei contenuti un'ampia galleria fotografica dedicata a Palazzo Collicola e alle sue collezioni e una panoramica sull'arte contemporanea nei musei della regione nella quale emerge, insieme all'immagine tradizionale dell'Umbria, la sua vocazione per l'innovazione artistica e per le istanze della contemporaneità.
"La Regione Umbria – rileva l'assessore Cecchini - innova la comunicazione in materia di beni culturali, utilizzando le tecnologie più avanzate. Le app a disposizione sono già numerose: Umbria Musei e Monumenti, Biblioteche Umbria, Nati per Leggere, iBeacon Museo di Montefalco, 12 Guide museali in Digital Edition, cui ora si aggiunge la app su Leoncillo".

Fonte: Regione Umbria

Immagine: Comune di Spoleto

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 09 Luglio 2015 10:20

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo