NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 15 Maggio 2014 14:28

14 opere del Museo del Prado ai raggi X e IR fruibili in una app

second canvas appSecond Canvas è la nuova app del Museo del Prado di Madrid dedicato alla fruizione delle opere d'arte. L'app è disponibile per iPhone e iPad permette di conoscere in maniera più approfondita 14 capolavori del Museo.

Il progetto è stata realizzato dalla società spagnola MadPixel e recentemente presentata all'interno del museo insieme a Javier Pantoja Ferrari, curatore del museo.
L'applicazione utilizza immagini gigapixel sulle quali è possibile effettuare zoom con le dita e conoscere le pennellate e altri particolari più da vicino. Sezioni specifiche dei dipinti sono collegati a contenuti audio e video, e testi di curatori ed esperti. Essa permette inoltre la visualizzazione di immagini a raggi x, infrarossi  e ultravioletti, scoprendo particolari altrimenti nascosti. Tali immagini rivelano, infatti, disegni preparatori, eventuali pentimenti e dettagli non osservabili alla luce visibile. In questi modo l'applicazione rende disponibile al pubblico i risultati delle attività di ricerca scientifica e conservativa effettuate sulle opere. L'app fornisce inoltre informazioni storico artische e audioguide.

Le Opere selezionate sono:
- Il tre di maggio 1808 a Madrid, Francisco de Goya
- Sogno di Giacobbe. José de Ribera.
- Las Meninas o La famiglia di Filippo IV, Diego Velázquez
- Il Nobile con la sua mano sul petto, El Greco
- Crocifissione, Juan de Flandes
- L'Annunciazione, Beato Angelico
- Il Cardinale, Raffaello
- Ritratto equestre di Carlo V a Mühlberg, Tiziano
- Immacolata Concezione, Giovanni Battista Tiepolo
- Deposizione dalla Croce. Roger van der Weyden.
- Il Giardino delle Delizie, Hieronymus Bosch.
- Le tre Grazie, Peter Paul Rubens
- Autoritratto, Albrecht Dürer
- Giuditta al banchetto di Oloferne, Rembrandt

L'applicazione è studiata anche per essere collegata a monitor esterni per una fruizione domestica ed un uso didattico nonché per mostre temporanee e digitali.

Ulteriori 60 dipinti sono corredati da informazioni storiche, da percorsi guidati e da giochi interattivi con caccia al tesoro per i più piccoli. E' possibile condividere sui social network i contenuti e la propria esperienza di fruizione come, ad esempio, i dettagli in alta risoluzione delle opere d'arte.

 

Sito web: www.secondcanvas.net

 

Fonte: Arte.it

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:34

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo