NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

itzh-CNenfrdejaptrues
Misura colorimetrica su architettura storica

VII Tavola Rotonda sulla policromia nella scultura antica e in architettura

Dal 4 al 6 Novembre 2015, si terrà a Firenze la 7​th Round Table on Polychromy in Ancient Sculpture and Architecture.​ L'incontro, ospitato dalla Galleria degli Uffizi nella Sala di San Pier Scheraggio, è organizzato in collaborazione con il Dipartimento SAGAS dell’Università di Firenze, l’Istituto per la Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali del CNR di Firenze e la Soprintendenza Archeologia della Toscana.

La R​ound Table nasce a seguito della mostra “I colori del Bianco” (Monaco ­- Copenaghen - ­Città del Vaticano 2003-2004) e dal 2009 si tiene annualmente a rotazione nei principali musei europei (Ny Carlsberg Glyptotek, Copenaghen, 2009­, 2010, 2014; British Museum, Londra, 2011; Liebieghaus, Francoforte, 2012; Museo dell’Acropoli, Atene, 2013).

 

 

L’occasione è divenuta un momento importante per il confronto e lo scambio di esperienze fra gli studiosi - archeologi, conservatori ­restauratori, diagnosti - che si occupano in maniera intensiva del problema del colore sulla pietra nel mondo antico.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a prendere visione della prima circolare o inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per presentare un contributo o partecipare come uditori, è necessario compilare ed inviare entro il 1 Luglio 2015 il modulo di adesione (scarica).

 

 

Fonte: ICVBC

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI  


CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo