NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Il telerilevamento per l'archeologia ed i beni culturali alla Conferenza Internazionale Remote Sensing Cyprus (RCSy 2016)

Dal 4 all'8 Aprile 2016 a Pahos, Cipro, si svolgerà la quarta Conferenza Internazionale "Remote Sensing and Geoinformation of Environment" (Remote Seinsing Cyprus 2016) che riunirà esperti dal settore del telerilevamento e dell'informazione geografica.
Una sessione speciale dal titolo "Sensing the past: Remote Monitoring for Archaeology and Cultural Heritage" sarà dedicata alle applicazioni nell'ambito dei beni culturali.

La deadline per l'invio di contributi è stata estesa al 10 febbraio 2016.
Durante la Conferenza verranno presentati gli ultimi aggiornamenti sulle applicazioni archeologiche del telerilevamento e i metodi di monitoraggio, coprendo tutti gli ambiti, le techniche e le applicazioni. Uno speciale approfondimento sarà dedicato alle applicazioniper l'archeologia e i beni culturali.


Saranno benvenuti abstract relativi ai seguenti temi:
• Telerilvamento, spettorscopia in campo, prospezione geofisica, e archeologia in campo.
• Geographic Information Systems  
• Monumenti e siti, monitoraggio ambientale e valutazione del rischio
• Processi di pericoli ambientali e naturali
• Pressioni e impatto antropico (looting, sviluppo moderno)
• Monitoraggio da remoto della stato di conservazione dei monumenti
• Rilievo di antiche tracce, segni di taglio
• Uso e cambianemti del suoloLand e monumenti
• Cambiamenti climatici, chimica atmosferica ed inquinamento atmosferico, beni culturali
• Sistemi UAV e applicazioni
• Telerilevamento 3D, RADAR, LIDAR, telerilevamento termico
• Nuovi strumenti e metodi  
• Laser Scanning, Modellazione 3D

 

Scarica la call for Paper

Sito web: www.cyprusremotesensing.com/rscy2016/

 

Fonte: RSCy 2016

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo