NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

itzh-CNenfrdejaptrues
Science and Art. The painted surface, presentazione del volume

Science and Art. The painted surface, presentazione del volume

Venerdì 24 aprile 2015, alle ore 16.00, presso la sala polifunzionale dell’Opificio delle Pietre Dure in via degli Alfani 78 a Firenze verrà presentato il nuovo volume dal titolo: “Science and Art. The painted surface”, a cura di Antonio Sgamellotti, Brunetto G.Brunetti, Costanza Milani.

All'incontro, coordinato da Marco Ciatti, sovrintendente dell’ Opificio delle Pietre Dure di Firenze, saranno presenti:
Cristina Acidini, storica dell’arte
Giorgio Bonsanti, già professore ordinario di Storia e tecniche del restauro alle Università di Torino e Firenze
Lamberto Maffei, presidente dell’Accademia Nazionale dei Lincei
Salvatore Califano, fondatore del laboratorio LENS
Luigi Ambrosio, direttore del Dipartimento CNR di Scienze Chimiche e Tecnologie dei Materiali

Il volume "Science and Art. The painted surface", pubblicato dalla Royal Society of Chemistry, dimostra, attraverso la presentazione di 27 casi studio, scritti insieme da scienziati, storici dell'arte e conservatori, come la collaborazione tra discipline umanistiche e scientifiche porti ad una migliore comprensione della storia dell'arte e ad uno sviluppo sostenibile delle metodologie di conservazione delle opere.

I dipinti descritti nel volume ed oggetto di studio, spaziano dall'Antichità al Rinascimento fino all'Arte moderna e contemporanea, e rappresentano espressioni artistiche di differenti parti del mondo: dall'estremo Oriente, alle Americhe e all'Europa.

Testimonianza del fruttuoso connubio fra scienza e arte è rappresentato dal capitolo sui dipinti tibetani Thangka - in apertura del volume - scritto dal Premio Nobel per la Chimica Richard Ernst.

 

Fonte: Opificio delle Pietre Dure

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI  


CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo