NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Presentazione del percorso multimediale nel Museo Archeologico Nazionale delle Marche

museo-archeologico-marche-touchE' in programma mercoledì 25 giugno 2014 la serata dal titolo "HO FATTO UN SOGNO - Percorso multimediale nel Museo Archeologico Nazionale delle Marche". Nell'ambito della rassegna "Al Museo Archeologico di Sera" - Incontri d'estate sulla terrazza di Palazzo Ferretti, la dott.ssa Nicoletta Frapiccini, funzionario della Soprintendenza Beni Archeologici Marche, presenterà l'innovativo percorso multimediale, previsto nel Museo Archeologico Nazionale delle Marche, studiato per arricchire il progetto espositivo coinvolgendo il visitatore in un’esperienza nuova, unica e memorabile applicando le tecniche della narrazione. 


Interverranno Giancarlo Colis - Docente Accademia di Belle Arti Macerata, Paola Leocani - Feronia, Franco Scoppolini - Project Manager ETT s.p.a. e Francesco Ripanti - archeologo specializzando alle Università di Trieste, Udine e Venezia Ca' Foscari“.
L'appuntamento è alle ore 21.30 presso il Museo Archeologico Nazionale delle MArche in Via Ferretti 6 ad Ancona.
Seguirà una degustazione di Verdicchio dei Castelli di Jesi, offerto dall'azienda Vini Santa Barbara - Barbara (AN).
L'ingresso è gratuito fino a 18 e oltre 65 anni o secondo legge. Riduzione speciale serate € 2,00 tra 18 e 65 anni.

 

Evento su Facebook
Scarica la locandina de "Al Museo Archeologico di Sera"

 

Fonte: Museo Archeologico delle Marche

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo