NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Monitoraggio e controllo dei monumenti e dei siti archeologici, workshop al Forum TECHNOLOGYforALL

Il 5 Giugno 2014 all'interno della Conferenza Tecnologie per i Beni Culturali del Forum TECHNOLOGYforALL si terrà il Workshop "Monitoraggio e controllo dei monumenti e dei siti archeologici" dedicato all'approfonditmento delle nuove tecnologie di controllo, diagnostica e telerilevamento dei beni culturali. Il workshop si terrà presso la Sala Latini dalle ore 9.30 alle ore 11.00.

Programma

Moderatore: Antonio Sansonetti

Monitoraggio dello stato di conservazione dei beni architettonici - Antonio Sansonetti (ICVBC-CNR Istituto per la Conservazione e la Valorizzazione dei Beni Culturali)
Tecnologia ITR per la diagnostica strutturale e colorimetrica remota di opere d’arte sommerse ed emerse – Massimiliano Guarneri (C.R. ENEA Frascati)
Remote Sensing per i Beni Culturali. L’esperienza senese – Francesco Pericci (ATS srl), Stefano Campana (Università degli Studi di Siena)
Monitoraggio di siti archeologici in area costiera da satellite: il progetto ITACA – Alessio Di Iorio (ALMA SISTEMI sas ), Renzo Carlucci (mediaGEO)
Utilizzo di tecniche topografiche e di tecnologie imaging per il monitoraggio del territorio e dei Beni Culturali – Luca Pasquini (Geotop srl)

 

Consulta il programma completo: www.mediageo.it/programma-2014 

Iscrizione gratuita

 

Foto: Scansione 3D a colori con radar topologico ITR: La Cappella Carafa di S. Maria sopra Minerva (mostra del 400, Roma 2008, Museo Del Corso) - ENEA

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo