NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 24 Marzo 2014 11:54

Le tecnologie Open Source per i Beni Culturali al XXI Salone del Restauro

open-source-ferrara-2014In occasione del Salone del Restauro che si svolgerà a Ferrara dal 26 al 29 marzo, il Progetto Open Téchne (Istituto di Formazione e Ricerca della Federazione Italiana Club e Centri UNESCO) ha organizzato un incontro dal titolo: Tecnologie Open Source per i Beni Culturali: rilievo e modellazione 3D, restauro virtuale, stampa 3D (Sala D, ore 16-18.30).

Le tecniche di rilievo, modellazione 3D ed elaborazione di realtà virtuali hanno completamente rivoluzionato il settore della documentazione dei Beni Culturali, della loro divulgazione e della loro fruizione.
L’espansione progressiva di connessioni internet veloci e ultra-veloci, di tablet e smartphone rendono oggi possibile immergersi in ricostruzioni 3D e in mondi virtuali molto più facilmente che in passato. Questa evoluzione tecnologica rende oggi possibile e semplice la fruizione di edifici, oggetti, luoghi – in una parola, il nostro patrimonio culturale – anche se inaccessibile, distrutto o solo parzialmente conservato.
In aggiunta, la tecnologia della stampa 3D consente di riprodurre e ricreare copie esatte o in scala di oggetti archeologici o di elementi archeologici, aprendo così le porte a nuovi scenari nel campo della divulgazione e dell’accessibilità delle collezioni: basti pensare alle potenzialità per le scuole in campo didattico oppure per i Musei nell’allestimento di percorsi tattili per ciechi.

Tutte queste attività possono oggi essere realizzate sfruttando soluzioni software completamente libere e open source, paragonabili per qualità e affidabilità alle soluzioni proprietarie. Durante l'incontro verranno illustrati esempi e casi di studio.

All’incontro interverranno:

G. Bigliardi, S. Cappelli, L’Open Source per i Beni Culturali: il progetto di formazione Open Téchne
S. Minto, PointCloud2Publish – Visualizzazione e condivisione di modelli 3D
C. Giancristofaro, Ricostruzione fotogrammetrica 3D della “Tomba della Scimmia” (Chiusi, Siena)
N. Pisu, A. Bezzi, L. Bezzi, C. Moraes, Il Castello di Caldonazzo: documentazione, ricostruzione e divulgazione di un antico sito castellano trentino
E. Demetrescu, D. Ferdani, Modellazione 3D per il restauro virtuale di oggetti e contesti architettonici. Applicazioni, metodi, standard
S. Menconero, G. Bigliardi, S. Cappelli, 3D ArcheoLab: rilievo e stampa 3D dei reperti del Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria.

 

Fonte: Open Tèchne

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:34

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo