NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 26 Marzo 2013 12:56

Le tecnologie di UnoCad in mostra al MECSPE di Parma

unocad tecnologieSi è svolto dal 21 al 23 marzo 2013 alla Fiera di Parma il Salone MECSPE dedicato alla presentazione di "tecnologie per l'innovazione", sistemi di ultima generazioni applicati in svariati settori.

Ogni anno vengono allestite alcune "unità dimostrative, dal progetto all'oggetto che mostrano le fasi di progettazione e realizzazione di un originale oggetto o di un particolare attraveso il lavoro di più aziende che rappresentano il meglio della tecnologie per la fabbricazione additiva, l'asportazione di truciolo, la costruzione di stampi e le diverse fasi del processo di stampaggio. Qui i visitatori hanno potuto assistere a dimostrazioni in tempo reale delle migliori tecnologie oggi disponibili sul mercato per settori trasversali d’eccellenza, dalla meccanica di precisione, innovativa e veloce, all’arte, più tollerante meno reattiva, che tenta di riemergere sfruttando le maestrie consolidate dei restauratori che oggi possono contare su tecnologie evolute quali il cad-cam, il reverse engineering e il rapid prototyping. Un'unità dimostrativa è stata dedicata alle "tecnologie hi-tech per settori trasversali di eccellenza: dalla meccanica all'arte".

 

La figura umana è stata al centro delle diverse fasi progettuali: 

- scansione 3D 

- modellazione virtuale 

- trasferimento dei file alle macchine che produrranno il manufatto tramite tecnologie di fabbricazione additiva o con robot di fresatura 

- duplicazione dei progetti lavorando con la realtà virtuale

Protagonista di tale unità dimostrativa è stata UnoCad che ha presentato gli avanzati sistemi di scansione e di modellazione tattile già applicati con successo dall’azienda vicentina nel mondo dell’Arte, per la creazione di perfette repliche digitali dei capolavori del passato che sono stati messi a servizio della figura umana, in un affascinante percorso tra il “fisico” e il “virtuale”.

I tecnici di UnoCad hanno effettuato la scansione 3D di una persona, con uno scanner ottico a frange di luce, non invasivo e conforme alle norme di sicurezza. Acquisito il modello matematico coerente della figura scansionata, che viene in questo modo “scolpita” e replicata al computer.

Contemporaneamente, sulle workstation allestite nell’Unità Dimostrativa, alcuni designer hanno lavorato sulle matematiche virtuali a tutto tondo generate dalla scansione per ideare un oggetto perfettamente compatibile con i dati della persona: un orologio, una montatura di occhiali, un berretto, un casco, un bracciale, una cintura, una scarpa e quant’altro.

Le più avanzate tecnologie già oggi al servizio della meccanica fine e della conservazione del patrimonio artistico aprono così il futuro su un settore di grande sviluppo e in gran parte tutto ancora da esplorare.

Sono infatti notevoli le potenzialità di applicazione della scansione tridimensionale e del modello virtuale della figura umana: una tecnologia di eccellenza dalla quale possono nascere idee e prodotti innovativi che vanno dall’abbigliamento alla sicurezza, fino agli oggetti personali di comune uso giornaliero.

 

Sabato si è svolto l'incontro su "Nuove tecnologie applicate al restauro ed al recupero delle sculture di Antonio Canova, il più grande scultore Neoclassico" dove è intervenuto il Dott.Mario Guderzo, Direttore del Museo e Gipsoteca Antonio Canova di Possagno. 

 

Ulteriori informazioni sulle tecnologie e le attività  di UnoCad

 

Fonte: UnoCad

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo