NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

La digitalizzazione del patrimonio archivistico al Forum TECHNOLOGYforALL 2015

Oggi più che mai decidere di avviare un progetto di digitalizzazione del proprio patrimonio documentale può essere non solo un progetto di valore culturale ma anche un progetto che tramite la divulgazione e l’accessibilità può innescare un ampio processo virtuoso e anche remunerativo. La tecnologia attualmente a disposizione in questo settore offre molteplici soluzioni che posso rispondere alle esigenze più diversificate.

La Bucap è da più di 30 anni leader in Italia nella gestione di archivi cartacei e digitali. Le soluzioni di Service che offre con personale altamente specializzato e i prodotti hardware e software presenti nel ricco catalogo sono utilizzati da prestigiosi archivi, biblioteche, università e aziende in ambito pubblico e privato.

Bucap è distributore in esclusiva degli scanner planetari Zeutschel e di molti altri prodotti quali scanner per microfilm Nextscan/e-Image Data, scanner piani rotativi WideTEK e Kodak.

Durante il Forum TECHNOLOGYforALL 2015 (Roma 12-14 maggio 2015), nel corso della presentazione dal titolo “Il recupero di materiale Bibliografico e Archivistico antico finalizzato alla conservazione e valorizzazione mediante Internet”, uno specialista della Bucap illustrerà alcune di queste soluzioni portando ad esempio degli importanti progetti di digitalizzazione realizzati con prestigiosi archivi italiani.

Per avere maggiori informazioni: www.bucap.it o sui canali social della società.

 

Fonte: Bucap

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo