NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 13 Aprile 2015 11:26

In opera Conservare e restaurare l’arte contemporanea, presentazione del volume

In occasione dell’apertura al pubblico della 56esima Biennale d’Arte Contemporanea, la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, Open Care – Servizi per l’Arte e Marsilio Editori organizzano a Venezia in anteprima alla stampa e al pubblico, nella prestigiosa cornice di Ca’ Giustinian, storica sede della Biennale, il nuovo volume In opera. Conservare e restaurare l’arte contemporanea. A cura di Isabella Villafranca Soissons, Direttore del Dipartimento di Conservazione e Restauro di Open Care e pubblicato da Marsilio nell’ambito della collana “Mestieri d’Arte”, ideata e promossa dalla Fondazione Cologni, il volume intende illustrare gli ambiti d’intervento, le sfide e le opportunità di una professionalità emergente e poco conosciuta dal grande pubblico, quella del restauratore di opere contemporanee.

La presentazione a Ca’ Giustinian sarà autorevolmente condotta e moderata da Pier Luigi Vercesi, direttore di Sette.

Interverranno:

Cesare De Michelis, presidente Marsilio Editori;

Franco Cologni, presidente Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte;

Elisabetta Galasso, amministratore Delegato Open Care - Servizi per l’Arte;

la curatrice del volume Isabella Villafranca Soissons;

Grazia Quaroni, curatrice Fondation Cartier pour l’art contemporain;

l’artista Pier Paolo Calzolari; i collezionisti Giuseppe Iannaccone e Roberto Spada.

Pur supportato da un impianto rigoroso, il volume affronta la tematica con un approccio più divulgativo delle pubblicazioni scientifiche sull’argomento, in quanto si rivolge all’ampio pubblico di chi possiede o gestisce le opere di arte contemporanea che sono, per loro natura, instabili, deperibili ed effimere.
Attraverso interviste e testimonianze approfondisce in modo coinvolgente quella che rappresenta l’ultima frontiera della conservazione, la declinazione contemporanea di un mestiere d’arte antico, quello del restauratore, che oggi più che mai riunisce arte e scienza, operando in sintonia con l’intenzionalità dell’artista ai fini di preservare l’autorialità e originalità dell’opera.

La pubblicazione raccoglie, dopo un lungo lavoro di ricerca e indagine nel mondo dell’arte e del collezionismo, una ricca serie di testimonianze, sotto forma di intervista, e di saggi specialistici.
Viene inoltre presentata, attraverso schede tecniche dettagliate, una significativa casistica di interventi conservativi e di restauri su opere di autori contemporanei, mentre un’ampia sezione finale è dedicata ai maggiori istituti di restauro italiani, fiore all’occhiello della conservazione a livello internazionale.
La differenza fondamentale tra arte del passato e del presente risiede, per il conservatore, in primo luogo nella diversità delle tecniche esecutive: per secoli metodologie e materiali codificati da numerosi manuali sono rimasti immutati. A partire dal XX secolo gli artisti iniziarono a utilizzare una varietà infinita di materiali non tradizionali, assemblandoli, a volte arditamente per mezzo di una vastissima scelta di linguaggi espressivi, anche di natura performativa e sitespecific.
Per questo motivo, il campo del restauro di opere contemporanee, è sperimentale ed in continua evoluzione poiché si fonda su esperienze concrete, ogni volta diverse.
Il conservatore di opere a noi coeve inoltre, accanto a conoscenze e abilità tecniche, deve spesso intervenire in assenza di una visione univoca dell’opera, gestirne o riattivarne il cambiamento: la sua azione deve quindi essere coordinata con quella di altri operatori del sistema dell’arte, tra cui artisti, collezionisti, curatori, responsabili di musei e giuristi, al fine di salvaguardare i valori che consentono all’opera di essere trasmessa, fruita, scambiata e di diventare patrimonio.

La presentazione del volume si terrà  Sabato 9 maggio 2015 alle ore 18.00 presso Ca’ Giustinian, San Marco 1364 - Venezia, Caffetteria “L’ombra del leone” - ex Sala degli Specchi

In opera. Conservare e restaurare l'arte contemporanea, a cura di Isabella
Villafranca Soissons, Marsilio Editori, ill., pp. 304, 35 euro circa.
Il volume è in vendita nelle migliori librerie e sul sito www.marsilioeditori.it

 

Fonte: Open Care

 

Ultima modifica il Lunedì, 13 Aprile 2015 11:41

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo