NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 10 Novembre 2014 09:59

Documentazione digitale dei siti UNESCO, una mostra a Firenze

digital-survey-unescoDall'8 al 23 novembre a Firenze, a Orsamichele è aperta la mostra 'Digital Survey and Documentation of the Archaeological and Architectural sites - Unesco World Heritage List", una mostra organizzata in occasione del 18° Icomos General Assembly and Symposium sul tema “Heritage and Landscape as Human Values".


Nella mostra sono esposti i lavori realizzati dai Laboratori del Dipartmento di Architettura dell’Università di Firenze in numerosi siti dalla Lista del Patrimonio UNESCO, grazie all'impiego di tecnologie innovative per il rilievo e la documentazione digitale del patrimonio architettonico ed archeologico.
Si tratta di ricerche condotte in Europa, Asia ed America, eseguite durante attività di studio per la cooperazione culturale internazionale eseguite con la collaborazione di istituzioni governative e culturali, università ed uffici amministrativi del Patrimonio.

 

CONTENUTI

In particolare appare evidente dalla raccolta della documentazione proposta dalla mostra la maturazione di specifici strumenti di conoscenza e di elaborazione e traduzione dei risultati acquisiti in relazione alle specifiche esigenze del Patrimonio architettonico ed archeologico Patrimonio UNESCO.
Infografica tecnologie e sistemi di rilevamento digitale, come tende a dimostrare l’esposizione proposta, possono essere proficuamente utilizzati in vari campi di studi sui beni culturali e sul patrimonio architettonico ed ambientale; offrono in particolare numerose applicazioni che riguardano gli aspetti gestionali della vasta documentazione digitale che accompagna le ricerche che si svolgono in uno specifico sito.

Sono inoltre da tenere in considerazione gli sviluppi e la diffusione di soluzioni IT innovative per i beni culturali, la loro conservazione e la manutenzione in un ambiente di gestione digitale. Tali tecnologie sono essenziali per la documentazione del ciclo di vita di un'opera del Patrimonio culturale e sono funzionali a garantire contributi altamente efficaci per la gestione e la sua manutenzione, così come il suo uso consapevole. Si va verso l'integrazione delle conoscenze e delle strutture esistenti (per esempio sistemi di informazione delle istituzioni di conservazione pubblici e privati??, centri di ricerca, musei , ecc ...) ed il ruolo che il settore della documentazione digitale deve ricopre può diventare sempre più rilevante.

Il tema della conoscenza del Patrimonio è di primaria importanza nel quadro di riferimento legislativo che inquadra il Patrimonio dell’Umanità tutelato dall’UNESCO; attraverso le numerose esperienze condotte ed i vari contributi scientifici presentati si è giunti ad un primo censimento di metodologie per la documentazione dei siti di interesse che, nel quadro dello sviluppo che ci proponiamo per la ricerca, oltre a diventare un qualificato punto di riferimento per gli studiosi, potrebbe costituire un luogo di incontro per affrontare anche i temi relativi alle problematiche della conservazione e dell’eventuale recupero, riuso o rifunzionalizzazione di molti siti, in linea con quanto prescritto dai Piani di Gestione UNESCO.

Nell’esposizione sono illustrati, tramite rilievi digitali, modelli virtuali, video e disegni, gli interventi realizzati nei seguenti siti UNESCO oggetto degli studi e rilevamenti.

Italia:
alcuni esempi del centro storico di Firenze come il complesso Laurenziano (l’archiettura di Michelangelo), Palzzo Pitti ( i Quartieri estivi al piano terreno), la Facciata della Cattedrale di S. Maria del Fiore.
Il sistema delle Ville Medicee in Toscana
Piazza del Duomo di Pisa ed il Battistero,
Villa Adriana a Tivoli,
il Palazzo del Podestà a Mantova.
Villa romana del Casale a Pizza Armerina

Russia:
Pogost di Kiji, Repubblica di Carelia.
La facciata della reggia di Ekaterinburg a S. Pietroburgo

Israele:
Masada
- Il centro storico di Acco (S. Giovanni d’Acri).

Palestina:
- La Basilica della Natività a Betlemme

Iran:
- Necropoli di Naqsh-e-rostam, presso Pasargade.

Stati Uniti e Porto Rico:
- Fortaleza di San Juan di Porto Rico.

Cuba:
Castello di San Pedro de la Roca a Santiago de Cuba
- L’Avana vecchia e le sue fortezze.

Panama;
Sistema delle fortificazioni della Baia di Portobello
Fortezza di San Lorenzo del Ciagres.

Brasile:
- Chiese barocche del centro storico di Ouro Preto, Minagerais.

 

La mostra è aperta presso il complesso di Orsanmichele (primo piano), via Arte della Lana a Firenze fino al 23 Novembre 2014, dalle ore 14 alle ore 18.

 

Fonte: met.provincia.fi.it

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:35

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo