NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 30 Giugno 2017 13:12

Conferenza inaugurale della mostra Opera Libera, promossa da Wikimedia Italia, EneganART e Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Redazione Archeomatica
Ricostruzione di edificio a seguito del terremoto in Emilia a San Felice sul Panaro (2012) Ricostruzione di edificio a seguito del terremoto in Emilia a San Felice sul Panaro (2012) Luca Monelli

L’evento di inaugurazione della mostra Opera Libera, promossa da Wikimedia Italia insieme al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e EneganART, si terrà martedì 4 luglio a partire dalle ore 10.30 presso la Sala della Fortuna di Villa Giulia a Roma.

L’evento si aprirà con una conferenza stampa, a cui prenderanno parte gli organizzatori e gli sponsor della mostra. Seguirà la tavola rotonda "Il valore e l'eredità culturale per la società. Il libero riuso della fotografia oltre il tabù del lucro" alla presenza di rappresentanti del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, AIB e ICOM.

La mostra Opera Libera raccoglie diversi nuclei di opere che nascono dalla partecipazione attiva degli utenti in una riscoperta del patrimonio artistico, culturale e archeologico come bene appartenente a tutti. Le fotografie esposte sono il risultato di tre differenti iniziative: Wiki Loves Monuments, di cui saranno esposte le fotografie premiate per l'edizione 2016, Connected Open Heritage e il concorso di arte contemporanea EneganART.

Alla base di questi lavori sta il concetto comune di opera libera, intesa sia come contenuto svincolato da limitazioni e licenze, sia come bene culturale fisicamente fruibile da parte di chiunque e liberamente riproducibile.

La mostra Opera Libera è stata concepita appositamente per dialogare con la collezione del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. In occasione dell’esposizione torneranno finalmente ad essere esposti in museo i 27 pezzi della preziosa raccolta di gioielli nota come “Ori Castellani”, oggetto di un clamoroso furto nel 2013 e di un altrettanto clamoroso recupero avvenuto nel 2016 a opera del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale.

La mostra sarà aperta al pubblico e visitabile fino al 30 luglio 2017 dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30. Il costo di accesso alla mostra e alla collezione permanente del Museo è di 8 euro per il biglietto intero e 4 euro per il ridotto

 

Programma dell'evento

  • 10,30 – 12,00 - Conferenza stampa
    Alla presenza del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale* e dei rappresentanti di Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Wikimedia Italia, UNESCO* di Euronics e Enegan SpA

  • 12,00 – 13,30 - Tavola rotonda: “Il valore dell’eredità culturale per la società” Il libero riuso della fotografia oltre il tabù del lucro
    Con la partecipazione di: Lorenzo Casini (MIBACT), Lorenzo Losa (Wikimedia Italia), Tiziana Maffei (ICOM) Rosa Maiello (AIB), Valentino Nizzo (Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia), Giorgio Resta (Università Degli Studi Di Roma Tre)
    Altre presenze in corso di conferma

  • 13,30 – 14,30 - Light lunch
  • 14,30 – 16,00 - Visita guidata alla mostra


*In corso di conferma

L'Ingresso alla conferenza è gratuito previa registrazione obbligatoria sul sito eventbrite.

Fonte: Wikimedia Italia

Ultima modifica il Venerdì, 30 Giugno 2017 17:26

Technology for All 2017
Technology for All 2017
http://www.digitalmeetsculture.net

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo