NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

ABCD - Archeologia, Beni Culturali e Digitale, tavola rotonda e presentazione progetto Valle dei Templi e Google Cultural Institute

Il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi e Google organizzano il 13 luglio 2016, alle ore 17.30, al Salone del Consiglio Nazionale in Via del Collegio Romano 27 a Rom ala tavola rotonda “ABCD ­ Archeologia, Beni Culturali e Digitale”. Si parlerà del ruolo, delle sinergie e delle prospettive nel rapporto tra i beni archeologico-culturali e le nuove tecnologie.

L’iniziativa sarà inoltre l’occasione per presentare la collaborazione tra il Parco Archeologico e il Google Cultural Institute e per discutere più ampiamente del rapporto tra cultura e digitale.

 

Programma

Saluto d’apertura:
Antonia Pasqua Recchia,­ Segretario Generale, MIBACT

Presentazione del progetto Valle dei Templi e Google Cultural Institute:
Bernardo Campo, Commissario Straordinario, Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi
Giuseppe Parello, Direttore Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi
Giorgia Abeltino, Director Global Head of Public Policy, Google Cultural Institute

Tavola rotonda:
Carlo Vermiglio, Assessore Beni Culturali, Regione Sicilia
Manuel Roberto Guido, Direzione Generale Musei, MIBACT
Paolo Messa, Consigliere d’Amministrazione, RAI

Introduce e modera:
Giuliano Volpe, Presidente Consiglio Superiore Beni Culturali e Paesaggistici, MIBACT

 

Seguirà cocktail e una dimostrazione delle tecnologie e del progetto.


Si richiede conferma di partecipazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Fonte: Redazionale

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo