NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Realtà aumentata al Pio Monte della Misericordia, Napoli

Il nuovo progetto: Caravaggio, una nuova luce, presentato al Pio Monte della Misericordia è stato realizzato in collaborazione con AR Tour. Ricostruzioni virtuali e nuovi contenuti multimediali  potranno essere fruiti attraverso occhiali 3d che utilizzano la tecnologia della realtà aumentata.

Elementi aggiuntivi, come ologrammi e informazioni varie, compariranno sulle lenti, totalmente trasparenti, supportando e arricchendo il processo di fruizione. Le nuove forme di storytelling, rese possibili da tecnologie raccontano non solo il capolavoro del Caravaggio, ma anche le altre opere della Cappella e della Quadreria.

Una sceneggiatura per ricreare l’atmosfera del Seicento, scritta da Maurizio Burale, responsabile dei progetti culturali del Pio Monte della Misericordia, accompagna il visitatore. Giovan Battista Manso uno dei primi governatori del Pio Monte, interpretato dall’attore Peppe Celentano è affiancato anche da altri personaggi come l’’Archivario’ e lo stesso Caravaggio, protagonista di un piccolo cameo, inseriti virtualmente e interpretati rispettivamente dagli attori Gennaro Monti e Massimo Masiello. Manso fa da narratore, facendo immergere il visitatore nel quadro delle Sette opere di Misericordia, spiegando minuziosamente i motivi per cui Caravaggio giunge a Napoli, mentre i personaggi del dipinto prendono vita in sequenza.

 "Adattarsi ai tempi ed essere sempre aggiornati è un obiettivo importante per il Pio Monte della Misericordia”, spiega Alessandro Pasca di Magliano, Soprintendente del Pio Monte della Misericordia. "Un’istituzione secolare che non rinuncia ad utilizzare le più moderne tecnologie, utili perché la fruizione delle opere d’arte risulti quanto più esaustiva possibile. Grazie ai nuovi occhiali 3D i visitatori potranno vedere con i loro occhi come è nato il Pio Monte, quali bellezze custodisce e avere tutte le informazioni aggiuntive che desiderano".

 “Il progetto di valorizzazione promosso dal Pio Monte, basato sulla tecnologia della realtà aumentata, è di grande interesse”, afferma Ludovico Solima, professore ordinario di Management delle imprese culturali presso l’Università Vanvitelli, "perché testimonia l’attitudine dell’Ente a sperimentare soluzioni particolarmente innovative, finalizzate a migliorare la propria capacità di dialogo con i propri pubblici, accrescendo di conseguenza la capacità di attrazione nei confronti dei visitatori, attuali e potenziali. 

 Al quadro de Le Sette opere della Misericordia è sovrapposta l’immagine in alta risoluzione del fotografo Luciano Pedicini. Il racconto è impreziosito da numerose opere di: Micco Spadaro per scene di popolo, Gaspare van Wittel, Antonio Joli, Jusepe de Ribera, Luca Giordano, Andy Wharol e Vincenzo Migliaro per la restituzione pittorica della città partenopea. 

 Fonte: Pio Monte della Misericordia


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/3ha4

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI  


CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo