NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Alla ricerca del tesoro di Alarico con il georadar GSSI

Siamo a Cosenza, dove i fiumi Crati e Busento si intersecano. La leggenda narra che Alarico - re dei Goti - sia sepolto qui, dove finisce la città vecchia e inizia quella nuova. Qualcosa aveva catturato l’attenzione, durante i lavori di sistemazione degli argini, e adesso un’intera squadra di geologi, geofisici e studiosi è alla caccia del mitico Tesoro di Alarico.

Questo è un fantastico esempio di sinergia tra diverse tecniche di indagine ambientale: georadar, magnetometria, geoelettrica, telerilevamento multispettrale, immagini e video da drone… tutte non distruttive, per non rischiare prima di effettuare sondaggi e scavi.
Il tesoro sarebbe composto da 25 tonnellate d’oro e 150 d’argento, ricchezze che il re dei Goti avrebbe portato con se’ dopo il sacco di Roma. Questo è quanto si sta cercando: una tomba, un re, un tesoro…

Il georadar impiegato è il nuovo modello Sir4000 di GSSI, nella versione con antenna da 400 MHz, specifica per indagini fino a 5 metri di profondità. Maneggevole e robusto, con il carrello il georadar trascina l’antenna anche in contesti difficili. La configurazione si chiama UtilityScan, e comprende unità centrale, antenna e carrello, pronto per i rilievi.

E’ così in grado di rilevare cavità, oggetti sepolti, muri, discontinuità… In particolare il Sir4000 permette di avere risultati molto apprezzabili già in campo. Addirittura il modulo Quick3D mostra in 3D – subito in campo – il dato appena acquisito. L’interfaccia utente è semplice, è integrabile con il GPS e trasferisce i dati dati via WiFi.
Tra i tecnici che stanno seguendo i lavori, il dott. Geol. Costantino Luci, Direttore Tecnico della società Prospezioni srl di Cosenza (nella foto).


Codevintec è rivenditrice in esclusiva e laboratorio tecnico autorizzato GSSI.
Codevintec è anche rivenditrice di magnetometri Geometrics, elettromagnetometri GSSI, sistemi multispettrali AISA, laser scanner Optech.

 

Fonte: Codevintec www.codevintec.it

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo